Indietro
menu
Scontro in mare all'alba

Peschereccio urtato da cargo affonda al largo: soccorso l'equipaggio

In foto: @adriapress
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 25 mar 2021 11:15 ~ ultimo agg. 26 mar 11:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Una nave cargo albanese di 90 metri che entra in collisione con un peschereccio riminese di appena 18. E’ successo questa mattina, poco prima delle 7, a 23 miglia circa dalla costa, al largo di Cesenatico. Lo speronamento ha causato l’affondamento del motopesca “Futuro”, capovoltosi e colato a picco in poco meno di 5 minuti, a circa 40 metri di profondità.

L’equipaggio, composto dal comandante (un 50enne originario di San Benedetto del Tronto) e tre marinai (due tunisini di 50 anni e un palermitano di 25), è finito nelle fredde acque dell’Adriatico, rimanendovi per quasi un’ora prima di essere tratto in salvo dagli stessi marinai dell’imbarcazione battente bandiera albanese, diretta verso il porto di Ravenna. I naufraghi sono rimasti a galla aggrappati chi ai palloni dei parabordi del peschereccio chi alla zattera di salvataggio, che però non si è aperta.

Nel frattempo i radar della capitaneria di porto di Rimini hanno segnalato la collisione in mare e nel giro di pochi minuti due motovedette sono salpate per soccorrere i naufraghi. Che, una volta a bordo, sono stati trasportati al porto di Rimini. Nessuno dei componenti della motopesca è rimasto ferito, solo il capitano è stato trasferito all’ospedale Infermi in stato di ipotermia. Le sue condizioni sono comunque buone e non è in pericolo di vita. Gli altri membri dell’equipaggio, seppur sotto choc, non hanno avuto bisogno di cure ulteriori. Toccherà ai militari della capitaneria ricostruire l’esatta dinamica dell’impatto e scoprire le cause che hanno portato all’affondamento del “Futuro”.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
VIDEO
di Icaro Sport   
di Andrea Polazzi   
VIDEO