Indietro
menu
lunedì alle 15 il funerale

Morte improvvisa per Olga, instancabile collaboratrice del Vescovo

In foto: Olga, la collaboratrice del vescovo Francesco
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 28 mar 2021 15:42 ~ ultimo agg. 29 mar 16:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un volto sorridente, un’accoglienza sensibile e discreta, una capacità di far sentire a casa tutti coloro che varcavano la porta dell’episcopio. Chiunque ha avuto la fortuna di conoscerla porterà questo e molto altro nel cuore di Olga, la collaboratrice che, insieme a Sonia, è stata accanto al vescovo Francesco, dall’inizio del suo mandato a Rimini. Questa mattina Olga Carella è deceduta, per un infarto improvviso, durante il sonno, che ha lasciato tutti nel più totale sgomento. Aveva 58 anni e fino a ieri, con la sua gioia contagiosa, è stata a servizio di Monsignor Lambiasi, e attraverso di lui di tutta la chiesa di Rimini. Era originaria di Carpineto Romano e nel 2007 era arrivata a Rimini a seguito del Vescovo. Amava la sua terra d’origine, ma si era anche affezionata a Rimini e ai riminesi. Era bello vederla nella sua cucina, luogo di servizio, ma anche spazio di incontro, di compagnia e di condivisione, attorno ad un caffè o ad uno dei suoi manicaretti.

Il funerale di Olga si terrà domani, lunedì 29 marzo, alle 15 nella chiesa di Sant’Agostino. Dopo leesequie la salma tornerà a Carpineto, dove martedì il vescovo Francesco celebrerà l’ultimo saluto.

Questa mattina – scrive il vicario generale don Maurizio Fabbrici ha lasciato, per un infarto improvviso, la nostra carissima Olga, che da anni, insieme a Sonia, è stata accanto al nostro Vescovo Francesco nella sua abitazione,  con un servizio discreto e gioioso a lui e a tutti coloro che  lavorano in Curia. Sentiremo la mancanza della sua voce e accoglienza serena. La accompagniamo con la nostra preghiera in questo giorno di ingresso nella Settimana di Passione e Morte del Signore Gesù, che ci ha acquistato una vita più forte della morte. Uniti nella preghiera, i sacerdoti che possono sono invitati a partecipare alla Funerale, stringendosi attorno al vescovo Francesco e ai familiari di Olga“.

La nostra redazione si unisce al dolore della sua famiglia, di Sonia e del nostro vescovo, della famiglia riminese della curia, per la perdita dell’amata Olga.

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.