Indietro
menu
Investimento da 1,5 milioni

Inaugurato il rinnovato impianto di potabilizzazione a Bordonchio

In foto: il taglio del nastro
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 13 mar 2021 08:05 ~ ultimo agg. 08:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Venerdì a bellaria Igea Marina è stato ufficialmente inaugurato, nel rispetto delle norme anticovid, il rinnovato impianto di potabilizzazione di Bordonchio, a seguito dei recenti lavori di revamping effettuati dall’associazione di imprese Integra srl-Gajarda srl.

L’impianto, che sorge nella parte meridionale del territorio comunale di Bellaria, ha un esercizio limitato al periodo estivo (da giugno a settembre), o si attiva negli anni di carenza idrica da Ridracoli; in origine era alimentato da un campo pozzi la cui risorsa veniva sottoposta a processo di clorazione al break-point per l’abbattimento dell’ammoniaca e l’ossidazione del ferro e del manganese. Solo una parte della risorsa proveniente dal campo pozzi veniva trattata attraverso filtrazione a sabbia. Complessivamente, la portata trattata era di circa 80 litri al secondo.

L’intervento appena concluso ha portato diverse migliorie all’impianto. Intanto, grazie alla manutenzione dei pozzi in uso avvenuta recentemente, la portata complessiva può essere spinta fino a 100 litri al secondo. In secondo luogo, è stato rivisto il processo di potabilizzazione con l’utilizzo di una ossidazione per aerazione; è stata realizzata una linea di cinque nuovi filtri per una filtrazione su sabbia quarzosa e pirolusite che consente il trattamento di tutta la risorsa proveniente dal campo pozzi; è inoltre stata realizzata una linea di pompaggio che consentirà l’alimentazione della risorsa prodotta verso il pensile o verso la rete distributiva. L’impianto dovrà eliminare dall’acqua greggia sostanzialmente ferro e manganese, che risultano superiori ai livelli massimi consentiti.

Contemporaneamente, sul tetto dello stabile dell’impianto sono stati installati pannelli fotovoltaici – al di sopra delle vasche di accumulo – che danno vita ad un impianto fotovoltaico da complessivi 100,17 kW. L’intervento rientra appieno nel processo di autosufficienza energetica che Romagna Acque sta portando avanti da diversi anni.

L’intervento nel suo complesso ha un costo di circa 1.95 mln di Euro.

Dichiara il Sindaco di Bellaria Igea Marina, Filippo Giorgetti: “Ringraziamo Romagna Acque per questi lavori, che consegnano alla realtà di Bellaria Igea-Marina una struttura migliorata sotto il profilo qualitativo e quantitativo. L’inaugurazione di oggi è lo spaccato, l’esempio di una proficua collaborazione tra enti. Ancor più preziosa nella misura in cui coinvolge un bene primario irrinunciabile qual è l’acqua pubblica: non a caso, ‘Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie’ è il sesto tra gli obiettivi fissati dall’ONU nella sua Agenda 2030. Obiettivo che Bellaria Igea Marina condivide e intende promuovere insieme a quello che, al punto 14, invita ‘alla conservazione e all’utilizzo durevole degli oceani, dei mari e delle risorse marine per uno sviluppo sostenibile’.”

Il presidente di Romagna Acque, Tonino Bernabè: “Abbiamo scelto di inaugurare l’impianto in questo periodo, in maniera ovviamente ridotta per seguire le norme sanitarie, per dare il senso del lavoro svolto da tutti coloro che si sono impegnati: i tecnici di Romagna Acque e del Comune, e il personale operativo delle due aziende coinvolte, Integra e Gajarda. Hanno tutti lavorato sodo, da oltre un anno, pur dovendo seguire i rigidi protocolli legati al Covid, per giungere al risultato previsto entro i tempi, in sicurezza, e consegnare al territorio un impianto pronto per l’imminente stagione estiva. Un impegno collettivo che dà il senso della voglia di superare al più presto la fase emergenziale. Davvero grazie a tutti”.

Notizie correlate