Indietro
menu
Modalità e requisiti

Il prestito d'onore di RivieraBanca e Uni.Rimini per gli universitari

In foto: Conti, Badioli e Pula
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
lun 29 mar 2021 19:30 ~ ultimo agg. 19:34
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

RivieraBanca e Uni.Rimini Spa annunciano l’avvio di un progetto “Prestito d’Onore” rivolto ai futuri neo Diplomati residenti nelle Provincie di Rimini, Forlì Cesena e Pesaro-Urbino che desiderino iscriversi presso i corsi di Laurea attivati dall’Università di Bologna, presso il Campus di Rimini, oltre che a Laureati desiderosi di iscriversi presso le lauree magistrali del Campus. Il Campus di Rimini conta circa 5.000 iscritti provenienti in buona percentuale dalle province oggetto del progetto, al suo interno sono attivi 19 corsi di laurea tra triennali e magistrali ed è presente sul territorio riminese da circa 25 anni.

L’idea nasce dalla volontà precisa di favorire l’acquisizione di competenze Universitarie, sia per le lauree di I° livello, che in quelle magistrali, ai giovani volenterosi residenti nelle tre provincie cercando in questo modo di aiutare le famiglie e i giovani stessi in possibili difficoltà economiche indotte dalla situazione pandemica, e non solo.

Il progetto – spiegano i promotori – si muove in linea di quanto già sviluppato in questi ultimi anni da Uni.Rimini e RivieraBanca (socia della stessa Uni.Rimini): una grande attenzione per le giovani generazioni che desiderino raggiungere profili professionali di alto livello ed indirettamente un aiuto per le aziende nell’ottica dell’acquisizione di risorse umane con buoni livelli di competenza da inserire nelle proprie piante organiche. Un incontro tra domanda e offerta di lavoro e competenze professionali che in questi anni sta portando notevole successo al Campus di Rimini in termini di esiti occupazionali.

L’iniziativa sarà rivolta ai nuovi iscritti alle lauree triennali ed a quelle magistrali per l’anno accademico 2021/2022 ed ha avuto nel Comune di San Giovanni in Marignano uno dei primi e più convinti fautori, poi seguito da altri Comuni della Provincia tra cui anche naturalmente il capoluogo Rimini. Un Comitato Scientifico composto dai componenti degli organi che hanno ideato l’iniziativa, accerterà le regolarità delle domande e le candidature pervenute, tramite la rete delle 48 filiali di RivieraBanca.


Prestito d’onore – Bando

Denominato “Prestito d’Onore” è un finanziamento su misura per i giovani che vogliono investire positivamente sul loro futuro. RivieraBanca, in collaborazione con Uni.Rimini Spa, ha messo a disposizione un plafond annuale di 300.000 euro.

Un Comitato Scientifico composto dai componenti degli organi che hanno ideato l’iniziativa, accerterà le regolarità delle domande, che devono avere le seguenti caratteristiche:

  • I giovani devono essere under 25 o under 27.

  • Entrambi devono avere residenza nelle tre provincie di presidio di RivieraBanca (Rimini, Forlì-Cesena e Pesaro-Urbino) ed essere intestatari del Conto Giovani.

In particolare:

Gli under 25 devono essere iscritti ai corsi laurea del Campus di Rimini dell’Università di Bologna, essere in corso con gli studi con media voti 26/30 ed aver conseguito un diploma 90/100.

Per loro, le condizioni economiche sono:

  • TASSO O
  • SPESE Di ISTRUTTORIA GRATUITE
  • IMPORTO MASSIMO EURO 9.000
  • EROGAZIONE CON CADENZA ANNUALE DI IMPORTO 3.000 EURO
  • PREAMMORTAMENTO NESSUNA RATA MENSILE SINO ALLA LAUREA, POI SI PROSEGUE CON L’ADDEBITO DI 36 RATE MENSILI DI AMMORTAMENTO

Gli under 27 devono aver conseguito una laurea triennale con voto 100/110 con media dei voti 26/30 ed essere in corso con gli studi.

Per loro, le condizioni economiche sono:

  • TASSO O
  • SPESE DI ISTRUTTORIA GRATUITE
  • IMPORTO MASSIMO EURO 6.000
  • EROGAZIONE CON CADENZA ANNUALE DI EURO 3.000
  • PREAMMORTAMENTO NESSUNA RATA MENSILE SINO ALLA LAUREA, POI SI PROSEGUE CON L’ADDEBITO DI 24 RATE MENSILI DI AMMORTAMENTO

Si precisa che per gli iscritti ai Corsi di laurea a ciclo unico (5 anni) si accede secondo le modalità richieste per gli under 25, con possibilità di richiesta di ulteriori due anni di finanziamento per il quarto e quinto anno di corso.

N.B. La domanda va richiesta alla filiale di appartenenza, secondo la rete delle 48 filiali di RivieraBanca.


Per Simone Badioli, Presidente di Uni.Rimini: “Uni.Rimini e RivieraBanca hanno progettato questa opportunità finanziaria per supportare le famiglie del territorio soprattutto in questo particolare momento legato anche alla situazione pandemica. L’acquisizione di competenze universitarie da parte dei ragazzi costituisce anche un’occasione importante per lo sviluppo del sistema economico locale, poiché le aziende e gli imprenditori possono in questo modo contare su competenze innovative che possono favorire la crescita delle imprese. Un dato importante che dimostra l’apprezzamento da parte delle aziende dell’alto livello di preparazione dei nostri neo laureati sono i dati relativi agli esiti occupazionali: 81% dei laureati triennali lavora o iscritto ad una laurea magistrale; 89% dei laureati magistrali ha un’occupazione. Il Campus di Rimini, infatti, si caratterizza per un forte tasso di internazionalizzazione, circa il 13%, però allo stesso tempo una percentuale molto elevata degli studenti del nostro territorio proviene dalle province di Rimini, Forlì- Cesena e Pesaro-Urbino. In questo momento sui circa 5.000 iscritti tale percentuale è di circa il 40%. Inoltre vorrei sottolineare il ruolo giocato dal Comune di San Giovanni in Marignano in questo progetto avendo per primo lanciato l’idea di un supporto finanziario per le famiglie che volessero iscrivere i propri figli all’Università e per i giovani che volessero ulteriormente specializzarsi dopo un primo livello di studi. L’idea è stata poi raccolta da tutti gli altri Comuni della Provincia.

Per Fabio Pula, Vicepresidente di RivieraBanca: “Costruire sul territorio la ripartenza nel post pandemia è l’obiettivo primario di Rivierabanca, attraverso una serie di iniziative concrete e innovative che andranno a favore dei tanti soggetti che vorranno investire sul loro futuro, con una attenzione primaria per il mondo giovanile. Il Prestito d’Onore per la banca ha un profondo valore etico ed è simbolicamente una forma di fiducia verso il futuro concessa a chi lo dovrà realizzare: i giovani, specificamente individuati negli studenti meritevoli, a favore dei quali la banca erogherà finanziamenti a tasso zero senza alcuna garanzia, se non l’onorabilità che ogni giovane dovrà dimostrare nell’investirli su idee che siano di supporto a progetti seri sul proprio futuro. Rivierabanca vuole mettere i giovani al centro di questo nuovo modello di banca che integra servizi finanziari a economia reale e comunità sociale , attraverso rapporti sempre più stretti con il mondo delle Scuola, Università e Sport e a loro favore ha messo in atto diversi altri progetti come: Start Up Weekend, Hack The School, la Comunità delle eccellenze, SporTeamAcademy, dai quali i giovani potranno ottenere linfa e vigore per costruire il vero fondamento per il loro futuro: il lavoro, primaria forma di dignità per ogni persona”.

Per Gianluca Conti, Direttore Generale di RivieraBanca: “In diverse occasioni cerco di ribadire quella che è un po’ la sintesi di RivieraBanca, ovvero che è, non solo un intermediario finanziario, ma anche economico. Non concediamo solo credito, ma diventiamo partner di imprese e sposiamo diversi progetti legati soprattutto al Terzo Settore, alle Start Up e ai giovani. Partendo da questo presupposto, RivieraBanca non è solo socia di Uni.Rimini, ma ne è partner nel pensare e sviluppare quelle iniziative rivolte a temi sensibili per la banca, come quello della formazione dei giovani. In questo contesto nasce questa iniziativa per la quale siamo felici di poter dare la possibilità a molti giovani, e loro famiglie, di formarsi e conseguentemente di inserirsi nel mondo del lavoro con ambizione e magari successo. La banca sta puntando molto sui giovani e la scuola, e in merito abbiamo ambizioni sempre più grandi”.

Notizie correlate
di Redazione