Indietro
menu
Su mense e welfare

Il Comitato Genitori Uniti di Coriano: da Giunta sostegno inconsistente

In foto: il Comitato
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 17 mar 2021 12:21 ~ ultimo agg. 19:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Comitato Genitori Uniti per Coriano interviene sulle ultime decisioni della Giunta comunale, in particolare per quanto riguarda il tema delle tariffe a domanda individuale e delle mense scolastiche (vedi notizia). Scelte ingannevoli, lamenta il Comitato, “perché sbandierano a tutti il fatto di aver speso circa 112mila euro per aiutare i cittadini senza però dire che circa 76mila arrivano dal governo”.


L’intervento del Comitato:

• La giunta prevede di innalzare a € 1000,00 euro la fascia per l’esenzione tariffaria quindi portarla ad una soglia ISEE di € 4000,00
Riteniamo che questo piccolo innalzamento di soglia sia solo frutto di propaganda, in quanto siamo tutti palesemente consapevoli che lo scostamento non avrà effetto sulle famiglie.
• La giunta prevede di innalzare a € 2000,00 la fascia per l’agevolazione quindi portarla ad una soglia ISEE di € 12000,00
Riteniamo questa misura MOLTO lontana dalla realtà in quanto è sarebbe importante sottolineare che questa è la fascia in cui si inserisce chi ha subito i più grandi danni economici dettati dalla pandemia. Avremmo apprezzato misure molto più coraggiose a breve e medio termine, e sinceramente valutiamo questa misura come una semplice elemosina per pochi.
• La famosa “terza fascia”? Dov’è?? Resta tutto uguale???
Eppure c’è chi giura o sostiene che qualcuno in giunta si fosse espresso a favore affinché cambiasse prima possibile. Ma non ve n’e traccia.
Rimangono altre perplessità, ad esempio quella del patrimonio immobiliare :
In un territorio come il nostro dove i nostri nonni e padri, in periodi storici diversi hanno lavorato per assicurare un tetto ai propri figli o nipoti, non immaginavano che avrebbero potuto “svantaggiare” loro come vittime inconsapevoli di alcuni retaggi in cui la casa sarebbe stata vista come patrimonio e non un come un diritto, e queste dinamiche purtroppo sono ancora attuali.
Questo territorio e le famiglie che lo costituiscono chiedono venga eliminato da subito il patrimonio immobiliare come discriminante al fine di ottenere agevolazioni.
Altro punto molto controverso e inesistente in tutta Italia : il famoso “volontariato obbligatorio” al quale di fatto il comune di Coriano obbliga noi genitori ad aderire per poterci erogare un beneficio economico previsto invece per legge senza vincoli è, per noi, l’antitesi dello spirito del volontario.
Questa forma alternativa di welfare indigna i volontari, noi e i cittadini di Coriano

In ultimo, ma non per importanza, è stato constatato che per ogni pasto mensa in media vi è un ricarico di €1.50 ingiustificato, sarebbe utile e trasparente conoscerne la destinazione. Il comitato, come ribadito in più occasioni, crede fermamente nelle istituzioni che non lasciano indietro nessuno, non siamo sprovveduti e la nostra nascita è stato un percorso obbligato verso chi aveva bisogno gli venisse tesa la mano perché lasciato indietro da qualcuno.