Indietro
giovedì 17 giugno 2021
menu
Calcio Serie D

Aglianese-Rimini, la vigilia di Alessandro Mastronicola

In foto: Alessandro Mastronicola
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
sab 27 mar 2021 11:25 ~ ultimo agg. 28 mar 14:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email


Esame prima della classe per il Rimini, che domani (domenica, con calcio d’inizio alle ore 15:00) farà visita all’Aglianese (48 punti), appena raggiunta in vetta dal Fiorenzuola.

I neroveri toscani, dopo una prima parte di campionato in cui hanno lasciato le briciole agli avversari, hanno un po’ allenato la presa, collezionando nelle ultime quattro partite giocate una vittoria, una sconfitta e due pareggi. I biancorossi invece hanno ripreso (25 giorni dopo il derby vinto a Forlì) con un altro hurrà, al “Neri” contro il Sasso Marconi e sono saliti a quota 29 in classifica, con quattro gare da recuperare.

All’andata (il 29 novembre) l’Aglianese si impose 3-1 con tripletta di Brega (per il Rimini a segno il solito Vuthaj).

La vigilia del tecnico del Rimini, Alessandro Mastronicola.

Partita facile da preparare, anche per la voglia di riscatto dopo la sconfitta dell’andata? “A prescindere dalla voglia di rivalsa per la partita d’andata c’è la voglia di affrontare la prima in classifica. Gli stimoli vengono da sé, ma affrontando la capolista anche le difficoltà vengono da sé. Quindi se non ti crea preoccupazione questo forse già abbiamo sbagliato qualcosa. Ma sono convinto che i ragazzi questa gara l’abbiano preparata bene. Ma a prescindere dall’Aglianese, credo che la settimana sia stata una bella settimana a livello lavorativo”.

Il Rimini è tornato alla normalità, dopo lo stop per Covid? “Si sta tornando alla normalità: si gioca e speriamo di non doverci più fermare. Avremo il mese di aprile molto completo. Pensiamo gara per gara, soprattutto a questa, che credo sia fondamentale a prescindere”.

È un buon momento per affrontare i toscani, vista la flessione delle ultime settimane? “L’Aglianese ha avuto questa flessione, ma un campionato con soste e ripartenze credo sia difficile per tutti. L’Aglianese è stata una delle più brave a gestire questa situazione e lo dimostra la classifica. Noi siamo consapevoli di dover affrontare la prima in classifica senza pensare ad altro. L’obiettivo del Rimini oggi è fare il massimo in ogni partita. Fra 16 partite ne sapremo di più”.

Qual è l’errore da evitare rispetto all’andata? “L’errore da non rifare è non perdere tutti gli uno contro uno. All’andata è stata una sconfitta sonora dal punto di vista del punteggio, ma anche sotto l’aspetto dei duelli singoli. L’Aglianese ci ha sovrastato negli uno contro uno e, come dico sempre ai ragazzi, se perdi gli uno contro uno non vinci mai”.

In caso di vittoria si potrebbero aprire scenari diversi per il finale di stagione dei biancorossi? “Una vittoria sarebbe per noi. Non mi piace più pensare ad altre cose. Magari lo dobbiamo tenere tra noi. Io credo che ogni squadra a fine gara vada a guardare il risultato della prima della classe, e così facciamo noi, non ci nascondiamo. È chiaro che una vittoria contro la prima ci darebbe morale e fiducia ancora più di quella che stiamo pian pianino riprendendo, ma finisce lì perché poi i punti di distacco dall’Aglianese sono talmente tanti che magari una nostra vittoria potrebbe favorire un’altra squadra piuttosto che noi stessi”.

Rimini praticamente al completo. “Assenze grosse non ne abbiamo più. I ragazzi stanno tornando tutti a regime, anche Gomis negli ultimi due giorni ha lavorato in gruppo, anche se è quello da preservare più degli altri. Sono tutti a disposizione. Ricciardi ha avuto uno stop negli allenamenti, lo abbiamo gestito bene in settimana, perché poi non puoi caricare troppo di lavoro i ragazzi. Non puoi perdere giocatori per infortunio perché tu ti ostini a farli allenare in un certo modo. Ricciardi c’è, è a disposizione come tutti gli altri”.

Che partita si aspetta? “Difficilissima, anche per il fatto che l’Aglianese ha ricevuto qualche critica che secondo me non avrebbe meritato. L’intervista al direttore sportivo ne è la conferma. Già mi sarai aspettato una partita difficile, in più avendo ricevuto critiche di troppo l’Aglianese ha qualcosa in più da dover dimostrare. Noi abbiamo la testa libera, andiamo e cercheremo di fare la nostra gara”.

Nel pensare all’undici di partenza terrà in considerazione anche l’impegno di giovedì con il Mezzolara? “Come sempre pensiamo partita per partita, la prepariamo in base a chi affrontiamo. Domenica sera penseremo al Mezzolara”.

IL QUADRO DELLA 23a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE D E LA CLASSIFICA

AGLIANESE-RIMINI: I CONVOCATI
Portieri: Adorni, Scotti
Difensori: Manfroni, Pupeschi, Valeriani, Viti
Centrocampisti: Canalicchio, Gomis, Lugnan, Nigretti, Pari, Ricciardi, Sambou, Simoncelli
Attaccanti: Accursi, Ambrosini, Arlotti, Casolla, Diop, Pecci, Vuthaj

Notizie correlate
di Icaro Sport   
VIDEO
di Icaro Sport   
VIDEO
di Icaro Sport   
VIDEO