Indietro
menu
sospettati di furto

Si aggirano di notte con attrezzi da scasso e una pistola finta, fermati a Rimini nord

In foto: gli arnesi sequestrati
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 11 feb 2021 12:43 ~ ultimo agg. 12 feb 07:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Fermati in piena notte, intorno all’una e trenta, mentre si aggiravano per strada a Viserba con due pesanti borse in spalla e il volto travisato da mascherina e passamontagna. Due uomini di origine campana e una donna di nazionalità polacca, tutti tra i 30 e i 32 anni, residenti a Viserbella, sono stati denunciati a piede libero dai carabinieri di Rimini per porto di armi e oggetti atti ad offendere.

I militari del Radiomobile, per prima cosa, hanno controllato le due borse, scoprendo che all’interno c’erano numerosi arnesi da scasso e oggetti atti ad offendere (pinze, cacciaviti, grimaldelli, martelli e cesoie), oltre ad una pistola da soft-air, priva del tappo rosso, simile in tutto e per tutto ad una semiautomatica marca beretta, modello 92. Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato. I carabinieri fanno sapere che sono in corso indagini mirate alla ricerca di eventuali vittime di furti in abitazione, soprattutto tra i residenti di Viserba e Viserbella.

Notizie correlate
di Redazione