Indietro
menu
Domenica tragica: tre vittime

Incidente in A14 nel pesarese. Tra le vittime nota "staffettista" di animali

In foto: Incidente in A14 tra due mezzi pesanti e un furgone
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 7 feb 2021 10:01 ~ ultimo agg. 8 feb 11:41
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Domenica tragica in autostrada. Poco prima delle 5.30 è stato temporaneamente chiuso il tratto di A14 compreso tra Pesaro-Urbino e Cattolica in direzione Bologna a causa di un tamponamento che ha visto coinvolti due mezzi pesanti ed un furgone all’altezza del km 148 nel pesarese. Nell’incidente due persone hanno perso la vita sul colpo ed un’altra è morta poco dopo il trasferimento in ospedale. Erano di origine milanese ed erano a bordo del furgone. Tra le vittime, tutti volontari di associazioni animaliste, anche Elisabetta Barbieri, nota “staffettista” che stava accompagnando alcuni cani e gatti verso le loro nuove case. Anche i volontari e le Guardie Zoofile dell’Enpa di Pesaro si sono subito recati sul posto per aiutare a mettere in sicurezza gli animali.

Tutto il mondo animalista è straziato da questa enorme tragedia – commenta Carla Rocchi, Presidente nazionale Enpa –. L’impegno di Elisabetta Barbieri ed il suo staff è sempre stato sincero, costante, mettendo al primo posto il benessere degli animali. Troppo spesso si dimentica il ruolo fondamentale di persone che come Elisabetta trasportano ogni giorno animali per portarli a centinaia di chilometri per dargli la possibilità di iniziare una nuova vita. Elisabetta e il suo staff hanno collaborato con l’Enpa in moltissime occasioni, aiutando le nostre Sezioni. Sono centinaia gli animali che oggi vivono felici nelle loro nuove famiglie anche grazie a lei. Il suo impegno ha fatto la differenza. Ci mancherai Elisabetta. La nostra Associazione ti ricorderà sempre con immensa gratitudine”. Gli animali sono tutti in salvo, tranne un cucciolo di pastore tedesco che purtroppo è morto, probabilmente sul colpo. I gatti sono già ripartiti alla volta di Bologna. Mentre un camionista spagnolo (Jon Juaregi Transportes) si è offerto di portare i cani in direzione di Milano. L’uomo non ha voluto alcun compenso. “In questi momenti di estremo dolore è importante vedere come la solidarietà e l’empatia riescano a cancellare ogni barriera. Grazie a tutte le persone che in queste ore si stanno adoperando in questa difficile situazione”.