Indietro
menu
Cessa l'emergenza smog

Qualità dell'aria. Stop da martedì alle misure emergenziali

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 8 feb 2021 12:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

A seguito dell’ultimo bollettino ARPAE, cessano da domani (martedì) nel Comune di Rimini le misure emergenziali scattate il primo febbraio scorso nell’ambito dell’accordo sulla qualità dell’aria.

Le misure si attivano quando le previsioni per il giorno di controllo ( il lunedì, il mercoledì e il venerdì) e per i due successivi indicano il superamento della soglia di 50 microgrammi per metro cubo di PM10 in almeno una stazione della provincia. Il bollettino è disponibile al link https://www.arpae.it/misure_emergenziali.asp?idlivello=1697 

Il testo integrale dell’Ordinanza sulla qualità dell’aria è pubblicato sui siti internet: www.liberiamolaria.it.

Nessuna misura emergenziale
  • limitazioni alla circolazione nei centri urbani dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 18,30
  • stop a tutti i veicoli diesel fino a euro 3 compreso
  • stop autoveicoli a benzina fino a euro 2 compreso
  • stop autoveicoli metano-benzina e Gpl-benzina fino a euro 1 compreso
  • stop ciclomotori e motocicli fino a euro 1 compreso
  • domeniche ecologiche, tutte le misure strutturali e stop a veicoli diesel fino a euro 4 compreso
  • stop a camini aperti e a impianti a biomassa legnosa per il riscaldamento domestico di classe fino a 2 stelle comprese in tutti i Comuni sotto i 300 metri di altitudine e nel caso in cui sia presente un sistema alternativo di riscaldamento domestico
  • stop ad abbruciamenti di residui vegetali nel periodo dal 1° ottobre al 30 aprile nelle zone di pianura est, pianura ovest e agglomerato di Bologna
Misure emergenziali allerta smog
  • tutte le limitazioni indicate sopra e in aggiunta stop alla circolazione di tutti i veicoli diesel euro 4 (o inferiori) nei centri urbani interessati dai provvedimenti, dalle 8,30 alle 18,30
  • abbassamento temperature medie nelle abitazioni fino a 19°C e negli spazi commerciali e ricreativi fino a 17°C
  • divieto di combustione all’aperto (residui vegetali, falò, barbecue, fuochi d’artificio…)
  • divieto di uso di biomasse per il riscaldamento domestico (in presenza di impianto alternativo) con classe di prestazione energetica ed emissiva inferiore a 4 stelle
  • divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli
  • divieto di spandimento di liquami zootecnici senza tecniche ecosostenibili in tutti i comuni dell’agglomerato di Bologna, di pianura est e di pianura ovest delle province in cui si applicano le misure emergenziali
  • potenziamento controlli sia sulla circolazione dei veicoli nei centri urbani che sugli impianti termici a biomassa che sulla combustione all’aperto e spandimento liquami
Notizie correlate
di Redazione