Indietro
menu
operazione "garantisce lui"

Polizze fideiussorie illegittime, nei guai anche un riminese

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 18 feb 2021 18:04 ~ ultimo agg. 18:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Le indagini della guardia di finanza hanno consentito di ricostruire l’intera rete nazionale dei collaboratori della società d’intermediazione picena, portando alla luce un collaudato meccanismo di segnalazioni, incassi e provvigioni, a fronte del rilascio di polizze fideiussorie per centinaia di milioni di euro che, invero, non potevano essere emesse. I finanzieri di Ascoli hanno infatti deferito all’autorità giudiziaria 46 persone, responsabili, a diverso titolo, dell’abusiva attività finanziaria.

Consistente l’entità degli incassi per il rilascio delle polizze e delle provvigioni riconosciute ai “segnalatori” della clientela, complessivamente quantificati dalle fiamme gialle in 1,5 milioni di euro, posti quale presupposto dei sequestri preventivi nelle province di Ascoli Piceno (beni e valori per 817.400 euro), Bari (100.000 euro), Cosenza (113.000 euro), Firenze (6.000 euro), Frosinone (280.500 euro), Latina (14.700 euro), Milano (80.500 euro), Napoli (19.000 euro), Perugia (1.200 euro), Pescara (11.700 euro) e Roma (52.200 euro).

Alla fine dei “conti”, sono ammontate a 217,5 milioni di euro le garanzie rilasciate in assenza delle titolarità previste dalla legge, quantificate dalla guardia di finanza, in relazione alle quali sono state riconosciute e segnalate alle Procure della Repubblica presso i tribunali di Milano, Torino, Roma, Firenze, Spoleto, Chieti e Salerno le 102 condotte penalmente rilevanti. Responsabilita’ che hanno coinvolto 46 persone residenti nelle province di Ascoli Piceno, Bari, Brindisi, Catania, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Enna, Firenze, Frosinone, Latina, Milano, Modena, Napoli, Pavia, Perugia, Pescara, Reggio Emilia, Rimini, Roma, Teramo, Trento e Treviso. Si chiude così l’operazione “Garantisce lui”.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
VIDEO