Indietro
giovedì 4 marzo 2021
menu
Calcio Serie D

Marignanese Cattolica: il saluto di Simone Lilli diversi giorni dopo le dimissioni

In foto: Simone Lilli
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 12 feb 2021 10:54
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Simone Lilli, che il 3 febbraio scorso si è dimesso da allenatore della Marignanese Cattolica, affida i suoi ringraziamenti e le sue riflessioni ad un post pubblicato sul suo profilo Facebook.

“Ho aspettato diversi giorni prima di scrivere queste righe per avere il tempo di riflettere e capire diverse cose.
Innanzi tutto voglio ringraziare il PRESIDENTE CERVELLIERI (e la sua famiglia) per avermi scelto tre anni fa come allenatore della Marignanese Calcio.

In secondo luogo LORIS NERI che assieme al presidente mi ha sostenuto e supportato in tutto e per tutto. Poi tutti i dirigenti con cui ho condiviso questi tre anni fantastici: ROMOLO (il mio “angelo custode” sportivo..), ALBERTO, GIORGIO, DOMENICO, ZUBRIO, MARCELLO, VINCENZO… (chiedo scusa se mi dimentico di qualcuno).

Voglio ringraziare ed abbracciare tutta la cittadina di San Giovanni in Marignano che non ha mai fatto mancare il suo apporto e supporto (vedi il mitico “gruppo BORGHETTI).

Ho collaborato sul campo con persone straordinarie con le quali si è costruito (giorno dopo giorno) quelle fondamenta sportive che hanno generato un risultato storico e le ringrazierò per sempre.

Sono stati tre anni favolosi pieni di LAVORO, RISPETTO e voglia di fare qualcosa di SERIO ed importante culminati con la storica promozione in SERIE D.

Anche questi 6 mesi di serie D li porterò con me e mi serviranno come esperienza per migliorare e diventare ancora più forte quando ci sarà un’altra opportunità da ALLENATORE (in qualsiasi categoria sarà).

Ne approfitto per fare un saluto anche ai tifosi (che purtroppo non potevano essere presenti allo stadio) del Cattolica che mi hanno sostenuto e criticato come giusto che sia.

Mi congedo con la CERTEZZA che quello che si è costruito in questi anni non lo potrà cancellare NIENTE e NESSUNO.

Buona vita ed AVANTI TUTTA”.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione