Indietro
menu
No al riconoscimento

Lettera patronage Aeradria. Consiglio di Riccione compatto contro debito fuori bilancio

In foto: Foto Il Ponte
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 1 feb 2021 16:46 ~ ultimo agg. 16:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Consiglio comunale, giovedì 28 gennaio, ha respinto all’unanimità il riconoscimento di legittimità del debito fuori bilancio di un milione e 200 mila euro, vantato da Banca Carige in relazione alla lettera di patronage del 13 novembre del 2009. L’Amministrazione Comunale ricorda infatti che la lettera di patronage in questione fu sottoscritta dall’allora sindaco in assenza della necessaria deliberazione consiliare e quindi non poteva impegnare il Comune Di Riccione (articolo 194 Tuel). La vicenda è relativa ad Aeradria Spa, società che gestiva l’aeroporto Federico Fellini dichiarata fallita dal Tribunale di Rimini nel 2013. Il Consiglio comunale ha deciso con voto di tutti i consiglieri a non concedere (ai sensi dell’articolo 194 Lgs 267/2000) la legittimità del debito fuori bilancio. La decisione del Consiglio Comunale sarà quindi notificata con atto amministrativo dall’ufficio legale a banca Carige a dimostrazione dell’avvenuto adempimento in seguito a quanto deciso dal Tar nella sentenza di dicembre 2020.

“C’è grande soddisfazione, nel vedere che tutto il consiglio comunale di Riccione, maggioranza ed opposizione, votare senza distinguo sulla lettera di patronage con eventuale debito fuori bilancio – ha detto il presidente del consiglio comunale di Riccione, Gabriele GalassiE’ stata una prova di consapevolezza da parte di tutti i consiglieri che hanno compreso, legalmente, quale fosse il peso giuridico e politico di riconoscere un debito che sarebbe dovuto essere pagato con i soldi dei cittadini”.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO