Indietro
mercoledì 3 marzo 2021
menu
US Unione Sportiva Acli

Giorgio Gori riconfermato presidente dell'Us Acli della provincia di Rimini

In foto: Giorgio Gori
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mar 2 feb 2021 14:50 ~ ultimo agg. 14:53
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Giorgio Gori riconfermato presidente dell’Unione Sportiva delle Acli provinciali di Rimini. Il 23 gennaio 2021 si è svolto il Congresso provinciale, a cui hanno anche partecipato, in videoconferenza, Damiano Lembo, presidente nazionale dell’US Acli, e Marco Tamagnini, presidente delle Acli provinciali di Rimini.

Oltre a Giorgio Gori (“Stella d’Oro al Merito sportivo”, riconoscimento assegnatogli l’anno scorso dal Coni nazionale) nel Consiglio dell’Us riminese sono stati eletti otto consiglieri: Mirko Badiali, Angelo Cangelli, Daniela Duchi, Daniele Gori, Davide Gori, Valentina Grazia, Maura Moroni, Alessandro Nusca.

Nella provincia di Rimini l’US Acli è stata istituita nel 1978 e attualmente ne fanno parte otto Circoli sportivi e circa 2000 iscritti.

Sport, giovani e pandemia

«Palestre e piscine sono aperte solo per gli atleti professionisti – spiega Giorgio Gori, presidente US Acli di Rimini – mentre per i cittadini e gli sportivi amatoriali l’accesso è vietato fino al 5 marzo, secondo il dpcm che disciplina questo aspetto, a meno di ulteriori cambiamenti».

«Per ragazzi e ragazze si tratta di un periodo difficile – continua Gori – perché nell’età dell’adolescenza e della giovinezza si hanno molte energie da spendere e stare tutto il giorno fermi davanti al computer è innaturale. Temo che le conseguenze di questa forzata immobilità si protrarranno a lungo. In tale senso non sorprende purtroppo che, il pomeriggio dopo la scuola, alcuni di questi giovani sfoghino le loro energie in comportamenti riprovevoli, facendo “casino” nei centri storici, come raccontano vari episodi di cronaca».

«Si aggiunga anche che, dopo il primo lockdown della scorsa primavera, tutte le palestre hanno fatto notevoli investimenti economici per mettere in sicurezza i propri locali e garantire il distanziamento secondo le norme di legge – prosegue Gori –. Questa seconda chiusura è davvero drammatica per queste attività che, oltretutto, si trovano a dovere restituire i soldi di voucher e acconti versati dagli iscritti dopo l’estate, per attività che non si possono svolgere a causa, appunto, delle attuali chiusure delle palestre».

Chi è Giorgio Gori, presidente dell’US provinciale di Rimini

Giorgio Gori, presidente dell’Unione Sportiva Acli della provincia di Rimini ha ricevuto dal Coni la “Stella d’Oro al Merito sportivo” per l’anno 2019. Un riconoscimento importante, assegnato a Gori nello scorso mese novembre. Scrive il presidente nazionale del Coni Giovanni Malagò, nella lettera in cui comunica il conferimento della “Stella”: «Con questa onorificenza l’organizzazione sportiva nazionale, oltre che attestare le tue capacità e i risultati conseguiti in tale attività, desidera anche esprimerti profonda riconoscenza per la generosa collaborazione e l’impegno dedicato allo sport in tanti anni di servizio».

Gli anni dedicati da Giorgio Gori allo sport sono davvero tanti, iniziati come atleta nei Vigili del Fuoco. Il settore del nuoto, in particolare il Salvamento, è l’ambito di maggiore impegno di Gori che negli ultimi trent’anni ha rilasciato oltre 14mila brevetti di Salvamento ai ragazzi che hanno seguito i corsi da lui promossi e coordinati.

Giorgio Gori attualmente è vicepresidente della Polisportiva comunale di Riccione, fiduciario provinciale della Federazione nuoto, sezione Salvamento, e a Roma presidente della Commissione nazionale didattica, mentre citando solo qualche carica dal suo ricco curriculum, si segnala che è stato delegato provinciale della Federazione italiana sport disabili, direttore dello Stadio del nuoto di Riccione, responsabile della sicurezza ai Mondiali delle gare di fondo (Ostia, 2009), coordinatore nazionale per la Federazione nuoto sezione Salvamento e coordinatore nazionale delle Acli per il nuoto. Ha organizzato a Riccione due Campionati europei e mondiali di nuoto, una trentina di Campionati per non vedenti, Campionati del mondo militari, Campionati mondiali master e Campionati europei di Salvamento, e tanto altro ancora.

A causa della pandemia in corso, la cerimonia di consegna della Stella d’Oro non è stata ancora fissata, ma sarà predisposta non appena possibile dal Comitato territoriale del Coni.

Che cos’è l’US Acli

L’Unione Sportiva Acli è promossa dalle Acli per favorire, sostenere e organizzare attività motorie, ludiche e sportive rivolte a soggetti di ogni età e di ogni condizione, con particolare attenzione alle persone più esposte a rischi di emarginazione fisica e sociale.

Parte consistente dell’impegno dell’Unione Sportiva Acli è rivolto alla promozione e al sostegno di interventi diretti a migliorare le leggi e normative in maniera sportiva, alla tutela del diritto allo sport di tutti i cittadini, al riconoscimento dello sport per tutti quale elemento irrinunciabile nella costruzione di un nuovo welfare.