Indietro
menu
Fermati sabato

Due latitanti in manette a Rimini. Polizia ferma libico e romeno

In foto: la polizia di Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 21 feb 2021 13:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Due latitanti sono stati arrestati sabato dalla Polizia di Stato di Rimini. Il primo, un 43enne libico, irregolare sul territorio nazionale, sul quale pendeva una misura di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Rimini. L’uomo, pluripregiudicato per svariati reati contro il patrimonio e noto ai poliziotti, è stato fermato nei pressi della Stazione Ferroviaria, intorno alle 20. E’ stato accompagnato in Questura e successivamente associato presso la Casa Circondariale. Il secondo è invece un 36enne romeno, destinatario di un mandato di arresto europeo. Gli agenti lo hanno fermato alle 23.45 in una struttura alberghiera di via Aprilia, a seguito di segnalazione. Accompagnato in Questura, i poliziotti hanno poi appurato che i fatti in relazione ai quali è stato emesso il provvedimento sono avvenuti nella notte tra il 14 e 15 giugno 2020 quando l’uomo, ubriaco, si era accanito contro un poliziotto romeno prendendolo a pugni in volto e procurandogli lesioni guaribili in 12 giorni. Il 36enne, posto a disposizione della Corte d’Appello di Bologna, è stato associato alla locale Casa Circondariale.