Indietro
menu
Covid, numeri in crescita

Donini incontra Coldiretti e anticipa i dati: oggi 1500 contagi

In foto: l'assessore Donini
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 12 feb 2021 14:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

1500 nuovi contagi con 1000 sintomatici. L’assessore regionale alla salute Raffaele Donini anticipa i numeri del bollettino covid di venerdì incontrando, in videconferenza, Coldiretti Emilia Romagna Pensionati.  “Il Covid è un virus terribile, perché si contiene solo con misure antitetiche alle regole dell’economia: se non fosse per l’apporto di associazioni come la vostra sarebbe difficilissimo mantenere la pace sociale, potrebbero acuirsi le tensioni all’interno della popolazione e sarebbe difficile arginarle” ha detto l’assessore. Donini ha poi ricordato come il 18% dei vaccini effettuati in Italia a oggi siano stati somministrati a cittadini della nostra regione. “Stiamo andando bene” ha detto “ma il nostro programma vaccinale si inserisce all’interno di quello nazionale e ci atteniamo a quella che è l’unica linea”. Il trend in aumento dei contagi però preoccupa. “Siamo in una situazione ancora compatibile con la zona gialla” ha continuato l’assessore “l’Rt è 0,94, ma i numeri stanno crescendo a causa della circolazione sul nostro territorio della variante inglese, particolarmente contagiosa e dell’aumento dei contatti derivante da 12 giorni di zona gialla: oggi i nuovi contagi sono stati 1.500, con 1.000 sintomatici”. C’è poi il drammatico conto delle vittime. “Vedere 10.000 morti in Emilia Romagna è stato uno shock. Era inimmaginabile. Anche solo 6 mesi fa. E il 95% delle vittime del Coronavirus è over 60” ha detto Donini che ha poi aggiornato i rappresentanti di Coldiretti pensionati sul piano vaccinale. “Al momento abbiamo 120 operatori sanitari che lavorano ogni giorno al vaccino della popolazione, ma, se le forniture aumentassero e ce ne fosse l’esigenza, potremmo quadruplicare la nostra efficienza, arrivando a 45.000 vaccinati al giorno, dai 10.000 di oggi”.

Notizie correlate