Indietro
menu
Richieste al comune

Costi mensa e acqua. Costituito il comitato "Cittadini uniti per Coriano"

In foto: alcuni membri del comitato
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 24 feb 2021 13:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Rivedere le fasce Isee per la determinazione del costo delle mense scolastiche che risultano le più esose in provincia e installare depuratori per consentire ai bambini di bere acqua migliore. Queste le rivendicazioni che hanno portato alla nascita del comitato “cittadini uniti per Coriano” composto da genitori. Sul tema delle mense, il comitato chiede all’amministrazione comunale di rivedere appunto le fasce Isee per arrivare ad abbassare il tetto massimo di spesa nelle scuole comunali da 7 a 5 euro. Il comitato ha sollevato poi perplessità anche sulla qualità dell’acqua che viene servita ai bambini vista l’assenza di depuratori di tipo “domestici” ai rubinetti. “Sia chiaro – scrive il comitato -, nessuna guerra ad Hera, sappiamo bene che l’acqua è controllata ogni giorno ed è mantenuta dentro ai parametri di potabilità ma l’elemento qualità dell’acqua ci vede ancora una volta protagonisti attraverso la creazione di una petizione per migliorarla tramite tecnologie di filtraggio oggi prodotte anche da aziende di zona e largamente utilizzate dalle famiglie cosi come dai comuni che installano le famose casine dell’acqua.” “Se esiste un sistema per rendere l’acqua ancora più pulita, perché non adottarlo?” si chiedono i genitori. Il Comitato ha chiesto un incontro col sindaco Spinelli ed è in attesa di risposta.