Indietro
menu
due carabinieri feriti

Coppia molesta costringe l'autista a fermare il bus. Poi scoppia il caos

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 9 feb 2021 17:04 ~ ultimo agg. 10 feb 08:59
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ubriachi fradici hanno costretto l’autista di un autobus a fermare il mezzo e a richiedere l’intervento dei carabinieri. E’ successo ieri sera a Rimini, all’altezza della fermata di via XXIII Settembre. Protagonisti due cittadini russi, lei 41enne, lui 33enne, che in evidente stato di alterazione psicofisica hanno seminato il panico tra i passeggeri. La coppia, che faticava a reggersi in piedi, ha spaventato tutti con il suo atteggiamento aggressivo. Il conducente, temendo che la situazione potesse degenerare, ha dato l’allarme ai carabinieri.

Una pattuglia del Radiomobile è intervenuta sul mezzo. Ma i due russi, anziché calmarsi, hanno dato di matto aggredendo i militari, che sono stati a più riprese spintonati e scalciati sotto gli occhi terrorizzati dei passeggeri. A fatica la coppia è stata placata e condotta in caserma. I due carabinieri contusi, invece, sono finiti al pronto soccorso. Niente di grave, ma ne avranno per qualche giorno.

Dopo una notte trascorsa nelle camere di sicurezza, dove hanno smaltito la sbornia, questa mattina gli arrestati sono comparsi in tribunale per l’udienza di convalida. La 41enne è stata sottoposta all’obbligo di presentazione alla polizia Giudiziaria, mentre il 33enne è stato scarcerato in attesa del processo che si terrà a fine marzo. Entrambi devono rispondere di resistenza, violenza, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale, oltre che di interruzione di pubblico servizio.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
VIDEO
di Redazione   
VIDEO