Indietro
menu
Querelle con polisportiva

Pd: il sindaco Tosi ha distrutto lo sport riccionese

In foto: Lo stadio del Nuoto di Riccione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 14 gen 2021 17:31
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Pd di Riccione interviene nel braccio di ferro tra la Polisportiva comunale e l’amministrazione, in particolare il sindaco Tosi (vedi notizia). Il partito ricorda la “vicenda delle tessere” che portò all’elezione degli attuali vertici della polisportiva: “una conflittualità mai vista fra lei (il sindaco Tosi) e coloro che aveva voluto e scelto alla guida della società“. Secondo il Pd a pagarne il danno saranno le famiglie e tutti gli sportivi e sarà necessario riuscire a salvaguardare “e il patrimonio di eccellenza e di immagine che la Polisportiva si è saputa conquistare negli scorsi decenni facendo diventare Riccione un punto di rifermento nel panorama dello sport nazionale e internazionale“. “Anni di impegno e di duro lavoro – prosegue la nota – che la volontà di potere e di improprio condizionamento di questa amministrazione rischiano di annullare“. Infine l’ultima stoccata è ancora diretta al sindaco che
con le sue due giunte, la prima e la seconda, è stata capace di distruggere anche lo sport riccionese. Le responsabilità politiche di pesano. E questa è enorme” conclude il Pd.