Indietro
menu
Il 6 gennaio l'estrazione

Lotteria IOR, già incassati 35.000 euro per studi su immunoterapia

In foto: Istituto Oncologico Romagnolo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 4 gen 2021 12:07 ~ ultimo agg. 12:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nonostante la pandemia e le restrizioni, Rimini ha dato una risposta importante alla Lotteria Solidale dell’Istituto Oncologico Romagnolo, dal titolo “A Natale vinci per aiutare”. Quando mancano ancora due giorni alla chiusura delle vendite sono già più di 14.000 i biglietti distribuiti sul territorio, sui 20.000 totali a disposizione. L’edizione 2019 aveva chiuso con circa 10.000 biglietti venduti.

Merito sicuramente – sottolinea lo IOR – dei 22 premi in palio, tra cui il principale è un’automobile Renault New Twingo, ma anche della accresciuta sensibilità romagnola intorno al tema della ricerca scientifica, cui sarà devoluto l’intero incasso dell’evento. Conad, azienda storicamente amica dell’Istituto Oncologico Romagnolo, ancora una volta ha offerto il proprio convinto sostegno. Chi non sarà premiato dall’estrazione del 6 gennaio, in programma per le 16 (orario anticipato di un’ora rispetto a quanto inizialmente comunicato) in diretta live sulla pagina FB e Youtube dello IOR, avrà comunque un buono-sconto da spendersi in tutti i supermercati Conad della Romagna in un periodo compreso tra l’11 gennaio e il 28 febbraio. Per ogni 15 euro di spesa effettuato, i partecipanti alla Lotteria IOR potranno avvalersi di 2,50 euro di sconto per ciascun biglietto non vincente presentato alle casse.P

Per il momento, comunque, sono già più di 35.000 gli euro incassati che, grazie anche all’aiuto di partner come BPER Banca, Orto Mio, Unicredit, Centro Commerciale Le Befane Shopping Center, Società Gas Rimini, Banca Malatestiana e BCC Ravennate, Forlivese e Imolese, verranno interamente utilizzati per l’avanzamento degli studi riguardanti l’immunoterapia.

«I dati comparsi in questi ultimi anni sulla letteratura scientifica confermano come questa sia la strada più promettente per sottrarre futuro ai tumori e donarlo ai nostri pazienti – spiega Fabrizio Miserocchi, Direttore Generale IOR – grazie alla combinazione di queste nuove armi terapeutiche con i trattamenti standard neoplasie che prima rappresentavano una condanna ora possono giovarsi di speranze in più. Parliamo per esempio del melanoma metastatico, la cui sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi è passata da appena il 5% ad un molto più convincente 52%. Parliamo per esempio del tumore al polmone, il principale killer per neoplasia, la cui letalità si è ridotta del 31%. A questi dati se ne potrebbero aggiungere molti altri, ma una cosa è certa: l’immunoterapia è in questo momento la speranza principale di molti dei nostri pazienti, e non possiamo dunque permetterci che la ricerca in questo campo rallenti a causa dell’attuale pandemia. La Lotteria IOR è un piccolo gioco che, grazie anche al sostegno di aziende amiche e alla sua diffusione da Rimini a tutta la Romagna, può rappresentare un mattoncino in più verso la sconfitta definitiva del cancro: non avevo dubbi che le persone del territorio lo capissero e facessero la loro parte per darci una mano in questa missione».

I numeri vincenti saranno poi comunicati e resteranno pubblicati nelle settimane a venire sul sito ufficiale dell’Istituto Oncologico Romagnolo.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini