Indietro
menu
Controlli anche su giovani

In quarantena ma fuori casa, partono le denunce a Morciano

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 25 gen 2021 22:11 ~ ultimo agg. 26 gen 22:30
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Il comando di Polizia Municipale del comune di Morciano di Romagna ha comunicato di aver sporto denuncia nei confronti di alcuni soggetti obbligati a quarantena o isolamento fiduciario e irreperibili presso la propria abitazione.

 

La giunta comunale, ricorda il sindaco Giorgio Ciotti, ha assunto un proprio atto di indirizzo con il quale si chiede al servizio di Polizia Locale morcianese di agire con priorità su questa particolare attività di controllo prevista dalla legge. Sono quindi previsti controlli puntuali sugli elenchi che di volta in volta il comune riceverà dal dipartimento di sanità pubblica dell’ASL della Romagna.
La seconda priorità assegnata, prosegue il sindaco, è quella relativa al controllo di strade e piazze dove spesso si incontrano capannelli di giovani, alcuni dei quali privi di mascherina, che con biciclette e skateboard mettono a repentaglio il normale transito pedonale. Il rischio in questo caso è che la denuncia possa essere effettuata a carico dei genitori per “omesso controllo di minore”
“La nostra è una piccola comunità che se solo utilizzasse il buon senso necessario non avrebbe neppure bisogno di questi controlli perché sappiamo quello che passa dalla nostra attività quotidiana”. “Se i giovani devono essere educati al rispetto delle norme, i più grandi semplicemente le dovrebbero sapere rispettare e in caso di necessità telefonare al comune, il quale con l’ausilio di personale volontario e della protezione civile, potranno intervenire a sostegno delle persone in quarantena o in isolamento fiduciario, così come già effettuato nel passato”.
Notizie correlate
di Redazione   
FOTO
di Redazione   
di Lucia Renati