Indietro
menu
Soluzione in vista

Fondazione Cetacea all'ex Delfinario. Montini: a regime entro l'anno

In foto: l'ex delfinario di Rimini
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 23 gen 2021 12:50 ~ ultimo agg. 24 gen 08:39
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La prossima settimana sarà rilasciata dal comune di Rimini la concessione dell’ex Delfinario alla Fondazione Cetacea e al Club Nautico che si sono aggiudicate il bando. Lo annuncia l’assessore all’ambiente del comune di Rimini Anna Montini. I lavori da fare nella struttura sono tanti ma l’obiettivo, aggiunge l’assessore, è quello di trasferire le prime attività già nell’estate per arrivare poi a pieno regime entro la fine dell’anno. “Raccogliendo la richiesta di collaborazione giunta dal Comune di Riccione – spiega Anna Montini –, auspico che si possa consentire a Fondazione Cetacea di restare nei locali ancora utilizzabili dell’ex Colonia Bertazzoni fino alla fine dell’anno, anche valutando eventuali spazi esterni, consentendo quindi un graduale trasferimento a rimini e contemporaneo adattamento dell’ex Delfinario“. Ieri intanto il presidente della Fondazione Sauro Pari in un incontro con il sindaco di Riccione Renata Tosi ha proposto di utilizzare temporaneamente dei container prefabbricati per trasferire l’attività in attesa di una nuova sede. Già lunedì ci saranno i primi sopralluoghi dei tecnici comunali (vedi notizia).

La nota di Anna Montini

“Sono stati consegnati ieri gli ultimi documenti che consentiranno, già all’inizio della prossima settimana, di rilasciare a Fondazione Cetacea onlus e a Club Nautico Rimini la concessione dell’ex Delfinario di Rimini. Un passaggio formale atteso grazie al quale sarà possibile finalmente avviare il percorso di riqualificazione di una struttura in disuso nel cuore della marina riminese destinato ora a diventare un nuovo centro polifunzionale dedicato all’ambiente e al mare. Il progetto che le due associazioni hanno presentato nell’ambito del bando indetto dall’Amministrazione ambisce, infatti, a trasformare l’ex Delfinario in un polo educativo, ricreativo e di ricerca sui temi legati al contesto marino, dal recupero delle tartarughe marine alla scuola vela, passando per le attività di divulgazione e visite guidate. Un luogo dunque che nasce per valorizzare la risorsa principale del nostro territorio e che rappresenta una nuova funzione coerente con lo spirito che sta muovendo la rigenerazione urbana e ambientale in corso sui nostri quindici chilometri di waterfront grazie al progetto del Parco del Mare. Lo stabile, tornato nella disponibilità del Comune dopo il fallimento dichiarato dal Tribunale nel gennaio 2018, necessita di diversi interventi di manutenzione anche a causa del lungo periodo di inutilizzo della struttura. Il primo obiettivo che confidiamo si possa raggiungere è quello di iniziare ad insediare le prime attività già dall’estate, per arrivare a pieno regime entro la fine dell’anno. Fino ad allora è indispensabile che la Fondazione Cetacea, che rappresenta il centro di recupero delle tartarughe marine di riferimento per Emilia Romagna e fra i più importanti per l’Adriatico, abbia un luogo idoneo nel quale proseguire le proprie attività. Anche per questa ragione, raccogliendo la richiesta di collaborazione giunta dal Comune di Riccione, auspico che si possa consentire a Fondazione Cetacea di restare nei locali ancora utilizzabili dell’ex Colonia Bertazzoni fino alla fine dell’anno, anche valutando eventuali spazi esterni, consentendo quindi un graduale trasferimento a rimini e contemporaneo adattamento dell’ex Delfinario”.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO