Indietro
menu
Qualche segnale per la summer

Chiude con 50mila passeggeri il 2020 dell'aeroporto Fellini

di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 28 gen 2021 16:33 ~ ultimo agg. 16:34
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si chiude con 48.278 passeggeri (zero a dicembre) il 2020 dell’aeroporto Fellini (-87,7% sul 2019). Un dato che sale poco sopra 50mila considerando anche l’aviazione generale. In uno scenario tragico per tutti gli scali con un calo medio di passeggeri in Italia del 72%, il tracollo riminese è uno dei più consistenti. Ma si tratta di un andamento che non sorprende viste le forti limitazioni causate dalla pandemia al traffico internazionale e l’assenza di collegamenti da Rimini con altre località d’Italia. Proprio a dicembre, prima dei nuovi stop allo spostamento tra Regioni, sarebbe dovuto partire il primo collegamento interno dell’epoca AiRiminum con Napoli tramite Ryanair (“un collegamento strategico” commentava l’Ad Corbucci). E mentre ormai da ottobre il Fellini si trova senza voli (solo qualche saltuario charter), proprio la compagnia irlandese sta iniziando a programmare la Summer 2021. E Rimini c’è ancora. Al momento sono stati caricati i collegamenti con Londra che dovrebbero partire però dal mese di giugno e non da fine marzo come di consueto. Dovrebbero poi essere confermati i voli con Budapest, Cracovia, Kaunas, Varsavia e Vienna, oltre a Napoli, sempre con Ryanair. Qualcosa si muove insomma ma è ancora troppo presto per avere indicazioni chiare con lo spettro della pandemia ad aleggiare sulla prossima stagione estiva. Senza contare l’impatto, tutto da valutare, della riapertura dell’aeroporto di Forlì.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO