Indietro
menu
per il nuovo anno scolastico

300 nuovi iscritti per il Gobetti-De Gasperi di Morciano

In foto: L'istituto Gobetti-De Gasperi di Morciano
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 27 gen 2021 16:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Avere il coraggio di cambiare e ascoltare le necessità del territorio. E’ ciò che ha portato alla svolta per l’istituto superiore ‘Gobetti – De Gasperi’ di Morciano di Romagna che per il nuovo anno scolastico conta 300 nuovi iscritti e una popolazione studentesca che supererà il tetto delle 1.100 unità. A trascinare le iscrizioni anche la proposta dei nuovi indirizzi liceali.

In questi mesi – afferma la neo dirigente Simona Flammini abbiamo visto il ‘corpo ferito della scuola’, stanco ed impaurito con la modalità di porsi in ‘perenne sperimentazione
dell’emergenza’, ma l’inaspettato risultato dei 300 iscritti fa sperare in un percorso di rinascita ed immaginare il futuro scolastico, post-Covid, con energia e dinamismo. L’elemento fondante della crescita esponenziale di iscritti del ‘Gobetti’ è la fiducia che si è concretizzata nell’operato dei docenti e di tutto il personale scolastico dei tre indirizzi: Professionali, Tecnici e Licei. La pandemia non poteva privare i nostri ragazzi di esperienze di qualità – ricorda la dirigente – la scuola non può essere presidiata come un fortino, ma deve divenire una comunità tra le comunità, modificando la pratica educativa, lavorando sul benessere e, soprattutto, sulla motivazione”.

Il traguardo dei 300 nuovi iscritti – aggiunge il sindaco Giorgio Ciotticertifica, ancora una volta, come sia possibile ottenere risultati importanti quando le istituzioni scolastiche e il territorio lavorano insieme per un obiettivo comune. Non bisogna dimenticare, infatti, che l’introduzione dei nuovi licei – i quali hanno fatto da traino alle iscrizioni anche negli altri indirizzi di studio – sia stata supportata da una fase di analisi dei dati e di ascolto approfondito delle esigenze espresse dal tessuto socio – economico e dal mercato del lavoro in provincia di Rimini, con particolare riferimento all’area della Valconca, coinvolgendo associazioni di categoria, imprese e famiglie”.

Il comune recentemente ha messo in sicurezza l’area davanti alla scuola. Sempre in ambito scolastico nel 2021 l’amministrazione interverrà sulla scuola primaria e sulla palestra comunale. Sta avanzando anche l’iter per la realizzazione di un centro culturale polivalente. Di recente la Giunta comunale ha approvato le linee di indirizzo per la progettazione.

Notizie correlate
di Lamberto Abbati   
VIDEO
Meteo Rimini
booked.net