Indietro
lunedì 8 marzo 2021
menu
Al Tennis Club Riccione

Michele Vianello e Mattia Bellucci sono i finalisti del memorial "Piero Serafini"

In foto: Michele Vianello
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 29 dic 2020 19:34 ~ ultimo agg. 19:35
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il ravennate Michele Vianello ed il varesotto Mattia Bellucci, portacolori del Ct Prato, sono i finalisti del torneo nazionale Open del Tennis Club Riccione, il 2° torneo di Natale memorial “Piero Serafini” (2.000 euro di montepremi).

Il primo a conquistare la finalissima è stato il 2.2 Mattia Bellucci, testa di serie n.2 del torneo riccionese. Il 19enne di Castellanza, portacolori del Ct Prato, ha giocato sul velluto contro il 2.2 Gianluca Acquaroli, testa di serie n.6, il vincitore dell’ultima edizione mettendo a segno una quantità industriale di vincenti fino al 6-1, 3-1. Per almeno 45 minuti il lombardo ha giocato da top 100 Atp, in linea con i suoi risultati recenti che lo danno in grande ascesa, a cominciare dalle semifinali nel torneo Itf Men’s Future spagnolo sul veloce di Torello, nei pressi di Barcellona. Poi è inevitabilmente calato ed il tennis solido del giocatore di Certaldo ha pareggiato i conti. Nel super tie-break che sostituisce il terzo set, di nuovo Bellucci protagonista di un rush vincente, fatto di continue invenzioni ed alla fine si è aggiudicato il match per 6-1, 4-6, 10-3.

A seguire un altro match spettacolare, il derby romagnolo vinto da Michele Vianello, 2.2 del Ct Zavaglia, allievo della Ravenna Tennis Academy, testa di serie n.4, sul 2.3 riccionese Marcello Serafini, testa di serie n.8, portacolori del Ct Sinalunga. Match dai due volti, primo set controllato da Vianello, vinto 6-3, poi dal 3-6, 0-1 il riccionese ha vinto sei games di fila per 6-1 che ha pareggiato i conti. Super tie-break drammatico, vinto da Vianello al terzo match point, dopo averne salvati due sul 10-9 e sull’11-10 per il suo avversario 6-3, 1-6, 14-12 lo score.

Domani (mercoledì) la finalissima dalle 16. Il giudice di sedia sarà Antonio Giorgetti, giudice arbitro della manifestazione è Roberto Scaioli.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione