Indietro
lunedì 8 marzo 2021
menu
Calcio Sammarinese

FSGC, nuove competenze in ambito di responsabilità sociale

In foto: ©FSGC/Mancini.
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 17 dic 2020 09:45 ~ ultimo agg. 09:50
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Calcio e responsabilità sociale, specie al livello delle Federazioni calcistiche nazionali, vanno spesso e volentieri mano nella mano. L’impegno della FSGC in quest’area è da sempre spiccato, tanto da riservare molteplici iniziative ed attività ad hoc stagione dopo stagione.

Certo gli ultimi dodici mesi – durante i quali l’evoluzione pandemica ha minato non poco le opportunità di organizzare eventi strutturati e partecipati – non ha reso semplice sviluppare progetti in questa direzione. L’auspicio è quello di poter tornare presto a rivivere momenti di gioia, divertimento e condivisione come sono state – tra gli altri – le edizioni della Special Cup o le iniziative dedicate ai non vedenti in occasione della fase finale degli Europei U-21 del 2019, dei quali San Marino è stato co-organizzatore insieme all’Italia.

Intanto la Federcalcio sta sviluppando ancor maggiormente le proprie competenze in tale ambito, come attesta il conseguimento della certificazione della UEFA Football and Social Responsibility Compact Course da parte del Disability Access Officer Andrea Zoppis.

Cinque giorni dedicati ai vari ambiti della responsabilità sociale, declinata non solo nei termini della disabilità, ma anche della sostenibilità ambientale: accessibilità dei disabili negli stadi e nuovi strumenti di coinvolgimento durante gli incontri, oltre ad inclusione e assunzione di lavoratori disabili in ambito sportivo, sono solo alcuni degli argomenti trattati nel corso organizzato e gestito da UEFA. Non da meno la condivisione di metodologie e best practice sviluppate nel contesto di altre Federazioni affiliate, così come risulta di fondamentale importanza, per la realizzazione efficace di iniziative di questa portata, la sinergia con organizzazioni di settore di rilievo internazionale, quale ad esempio il CAFE (Centre for Access to Football in Europe) con cui la Federcalcio collabora attivamente e con successo da tempo.

FSGC | Ufficio Stampa