Indietro
menu
180 le guarigioni

Coronavirus: 25 decessi per Rimini, cumulativi di più giornate. Casi in aumento

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
gio 17 dic 2020 16:39 ~ ultimo agg. 18 dic 13:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono addirittura 25 i decessi per coronavirus comunicati oggi per Rimini, il dato più alto in Regione. sono cinque quelli relativi alle ultime 48 ore: si tratta in gran parte di casi relativi a giornate, se non settimane precedenti che hanno richiesto approfondimenti prima di essere classificati come decessi Covid. Un elenco comunque doloroso e pesante: 10 erano residenti a Rimini ( 4 uomini di 99, 88, 93 e 92 anni e 6 donne di 84,71, 94, 100, 92 e 89 anni), tre residenti a Bellaria Igea Marina (due donne di 88 e 90 anni e 1 uomo di 90 anni) , una donna di 95 anni residente a Coriano, un uomo di 72 anni residente Morciano di Romagna; sette pazienti residenti a Riccione ( sei donne di 88, 87, 91, 90, 86 e 93 anni e un uomo di 90 anni); una donna di 80 anni residente a Saludecio; una donna di 88 anni residente a Santarcangelo; un uomo di 65 anni residente a Verucchio. Il totale dei decessi nel riminese da inizio epidemia è di 437.

I nuovi casi per il secondo giorno sono in crescita: oggi 168, di cui 81 sintomatici. 180 le nuove guarigioni. 39 casi sono emersi per sintomi; 119 per contact tracing, la maggior parte famigliari e già in isolamento al momento della diagnosi; 3 per test sierologico; 4 per test per categoria; 2 per test legato a ricovero; per uno la pratica non è stata completata.

1.667 in più rispetto a ieri, su un totale di 14.297 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Superata così la soglia delle 150mila positività da inizio epidemia: 150.460 casi.

La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti oggi è in risalita: l’11,7%.
Dei nuovi contagiati, 822 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 320 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 541 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.
L’età media dei nuovi positivi di oggi è 47,4 anni.
Sugli 822 asintomatici, 476 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 69 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 11 con gli screening sierologici e altri 11 tramite i test pre-ricovero. Per 255 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.
La situazione dei contagi nelle province vede Bologna (404 nuovi casi), Modena (257), Reggio Emilia (255), Rimini (168), Parma (111), Piacenza (96), Ravenna (88), Ferrara (58). Poi i territori di Imola (131), Forlì (55) e Cesena (44).

Questi i dati accertati alle ore 12 di oggi. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 14.297 tamponi, per un totale di 2.381.673. A questi si aggiungono anche 913 test sierologici e 3.553 tamponi rapidi.
Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.857 in più rispetto a ieri e così raggiungono quota 81.008.
I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 62.577 (-268 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 59.570 (-290), il 95,2% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 78 nuovi decessi: oltre ai 25 in provincia di Rimini , 21 a Bologna (di cui 11 uomini di 95, 94, 89, 88, due di 86, uno di 85, 80, 79, 75, e 69 anni e 10 donne di 96, 91, 89, due di 88, una di 86, 85, 83, 80 e 78 anni), 10 a Ravenna (di cui 7 donne di 93, 92, 89, 81, 78, 74 e 69 anni e 3 uomini di 93, 90 e 78 anni), 7 a Reggio Emilia (di cui 4 uomini di 89, 88, 69 e 68 anni e  3 donne di 92, 87 e 80 anni), 6 a Modena (di cui 4 donne di 92, 88, 85 e 54 anni e 2 uomini di 95 e 94 anni), 4 a Ferrara (di cui 2 donne di 88 e 80 anni e due uomini di 89 e 73 anni), 2 a Parma (uomini di 84 e 83 anni) e 1 a Piacenza (donna di 83 anni) e 1 a Forlì-Cesena (donna di 74 anni). Un altro decesso riguarda una persona non residente in Emilia-Romagna.

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 6.875.
I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 206 (-6 rispetto a ieri), 2.801 quelli negli altri reparti Covid (+28).
Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 15 a Piacenza (-1 rispetto a ieri), 18 a Parma (invariato), 23 a Reggio Emilia (invariato), 35 a Modena (-4), 55 a Bologna (-2), 5 a Imola (invariato), 15 a Ferrara (invariato), 16 a Ravenna (+2), 5 a Forlì (invariato), 1 a Cesena (invariato) e 18 a Rimini (-1 rispetto a ieri).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 14.067 a Piacenza (+96 rispetto a ieri, di cui 56 sintomatici), 12.018 a Parma (+111, di cui 65 sintomatici), 21.051 a Reggio Emilia (+255, di cui 104 sintomatici), 27.541 a Modena (+257, di cui 160 sintomatici), 29.672 a Bologna (+404, di cui 199 sintomatici), 4.751 a Imola (+131, di cui 38 sintomatici), 7.638 a Ferrara (+58, di cui 14 sintomatici), 10.764 a Ravenna (+88, di cui 60 sintomatici), 5.290 a Forlì (+55, di cui 36 sintomatici), 4.923 a Cesena (+44, di cui 32 sintomatici) e 12.745 a Rimini (+168, di cui 81 sintomatici).

 

Notizie correlate