Indietro
menu
Rimini: + 33% a novembre

Contagi covid sul lavoro. Inail: forte impatto della seconda ondata

di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 22 dic 2020 13:48 ~ ultimo agg. 17:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I contagi sul lavoro da Covid-19 denunciati all’Inail alla data del 30 novembre sono stati in provincia di Rimini 647. Due purtroppo con esiti mortali. I dati diffusi dall’Istituto evidenziano il consistente impatto della seconda ondata con un incremento di casi lavorativi tra ottobre e novembre di quasi il 33% nel riminese. Andamento che si conferma anche a livello nazionale con quasi 49mila denunce nel bimestre ottobre-novembre (pari al 47% del totale) rispetto alle circa 46.500 di marzo-aprile. Le fasce di età più esposte al contagio lavorativo sono in provincia di Rimini, così come nel resto della Regione, sono quelle tra i 35 e i 49 anni e tra i 50 e i 64. In Emilia Romagna in 11 mesi si sono registrate 8.044 denunce di infortunio sul lavoro da Covid (in testa Bologna, Reggio Emilia e Modena). 34 con esito mortale.

I settori più colpiti sono la sanità e l’assistenza sociale dove si concentrano il 68% dei contagi (infermieri, operatori socio sanitari e medici su tutti). Poco più del 15% degli infortuni si verifica invece nella pubblica amministrazione. A livello nazionale, l’Inail ha ripartito il 2020 in tre intervalli: fase di “lockdown” (fino a maggio), fase “post lockdown” (da giugno ad agosto) e fase di “seconda ondata” (settembre-novembre). L’analisi ha evidenziato proprio per le professioni sanitarie una risalita consistente di contagi nella terza fase mentre altre professioni, come gli esercenti e addetti nelle attività di ristorazione o anche gli artigiani, dopo un picco estivo hanno avuto una consistente diminuzione dell’incidenza. Per quanto riguarda l’identikit dei lavoratori contagiati, per la maggioranza sono donne con un’età media di 46 anni. Oltre l’85% è italiano.

In Italia sono oltre 100.000 le denunce di contagio sul lavoro da Covid 19 dall’inizio della pandemia con 366 casi mortali.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Redazione