Indietro
menu
natale in tono minore

Alberghi, fatturato in calo del 45%. A Riccione pochi apriranno per le feste

di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 11 dic 2020 17:05 ~ ultimo agg. 18:25
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dei 121 soci di Federalberghi Riccione che hanno risposto al sondaggio dell’Osservatorio Montanari, solo 24 sono certi di aprire per le festività natalizie. Dieci ancora devono valutare mentre 87 resteranno chiusi. Lo scorso anno a Riccione furono 150 le strutture ricettive aperte per Natale e tra queste anche 75 delle 121 che hanno risposto al sondaggio. A rischiare in un anno penalizzato dalle misure anti covid, saranno gli alberghi di fascia più alta: tredici 4/5 stelle e dieci 3 stelle. Solo un hotel a due stelle ha annunciato l’apertura. Gli alberghi aperti proporranno al 56% pensione completa, 40% mezza pensione e 4% B&B. La chiusura serale dei ristoranti costringerà infatti molti alla riapertura delle cucine. Nota ancor più dolente, la domanda conclusiva sul fatturato 2020: la media dichiarata è del -45% rispetto al 2019, poco sotto a quella certificata dall’ISTAT del -52% nei primi 9 mesi 2020. “Considerando la difficoltà contingente del settore turismo – commenta Federalberghi – che affronta oggi un momento drammatico, e comparato con altre città, Riccione dimostra di saper stare sul mercato nonostante l’incertezza e un quadro normativo sempre più sfavorevole, con un classe di imprenditori pronti a rischiare e a cogliere l’onda appena le condizioni lo consentiranno.

Notizie correlate