Indietro
menu
Con il sistema Spid

A Rimini una app con Lepida per i servizi agli anziani

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 1 dic 2020 01:15 ~ ultimo agg. 07:53
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Una App con la quale sarà possibile richiedere, seguire e monitorare alcuni servizi per anziani, come l’assegno di cura, i servizi sollievi, i centri diurni, gli ausili assegnati, con tanto di tempistiche di consegna e tracciamento.

A intraprendere un percorso di Welfare digitale, sono il Comune di Rimini e Lepida, la società regionale attiva nel campo dei servizi e nello sviluppo dell’Information Technology, cui l’Amministrazione della città romagnola ha affidato l’incarico – per circa 90 mila euro – di progettare l’infrastruttura che seguirà tutti i comuni del distretto socio sanitario di Rimini messo a disposizione dei cittadini nella seconda metà del 2021 L’applicazione mobile, una volta disponibile – si pensa nella seconda metà del 2021 – sarà pubblicata sugli store di Apple (App Store) e Google (Play Store): per accedere all’App sarà necessaria l’autenticazione con SpID.

L’applicazione prevede l’integrazione con gli applicativi gestionali in uso nel Comune e nell’AUSL Romagna (Ambito di Rimini), per rendere possibile la consultazione del PAI (Piano assistenziale individuale).

Spiega la vicesindaca e assessore comunale alla Protezione Sociale, Gloria Lisi: “L’app, una volta disponibile, servirà ad ogni famiglia per orientarsi nella rete dei servizi per anziani e accedere ad alcune opportunità del welfare cittadino. Il progetto rappresenta un ulteriore passo avanti nell’erogazione di servizi contestuali e personalizzati ai cittadini riminesi. L’App  si affiancherà al tradizionale accesso ai servizi welfare tramite gli sportelli sociali, consentendo di interagire con il Comune tramite lo smartphone”

Notizie correlate
di Redazione