Indietro
menu
Le stime della Regione

Vaccino. Prime dosi per 170mila sanitari e ospiti strutture sociosanitarie

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 25 nov 2020 16:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Saranno circa 170mila, in Emilia-Romagna, gli operatori sanitari e gli ospiti delle strutture sociosanitarie e socioassistenziali ad essere vaccinati contro il Covid-19. Si tratta della prima fornitura che il ministero della Salute ha previsto per il territorio regionale, sulla base della stima indicata dalla Regione stessa. In particolare la somministrazione toccherà 90mila operatori sanitari e 80mila ospiti delle strutture sociosanitarie e socioassistenziali (come, ad esempio, Centri residenziali/semiresidenziali e Centri diurni per anziani e disabili, Case famiglia).

Già definiti e trasmessi al ministero i centri di stoccaggio del vaccino su tutto il territorio e anche le strutture sanitarie che somministreranno le prime dosi, il cui arrivo è previsto nei prossimi mesi.

Ci siamo mossi in tempi rapidi– commenta l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Doniniper dare risposta al ministero sia sul fabbisogno di dosi stimato in Emilia-Romagna per la prima fascia di popolazione da vaccinare, sia sull’individuazione dei luoghi idonei alla conservazione e allo stoccaggio del vaccino. Quando a livello nazionale inizierà la distribuzione, saremo pronti a procedere con le vaccinazioni. Per quanto riguarda- aggiunge Donini- ulteriori dosi e coperture per una fascia più ampia di cittadini, sarà naturalmente il ministero a decidere e la nostra Regione si farà trovare pronta”.

 
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
di Andrea Polazzi