Indietro
martedì 19 gennaio 2021
menu
Basket B

RivieraBanca Basket Rimini-Tigers Cesena 85-59

In foto: (Foto Nicola de Luigi)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
dom 29 nov 2020 17:35 ~ ultimo agg. 30 nov 18:12
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

RivieraBanca Basket Rimini-Tigers Cesena 85-59 (parziali 19-20, 38-35, 56-54)

IL TABELLINO
RIVIERABANCA BASKET RIMINI: Crow 25 (1/5, 5/8), Ambrosin 13 (6/6), Simoncelli 10 (2/2, 1/3), Broglia 9 (2/4, 1/1), Mladenov 9 (4/7, 0/5), Rinaldi 8 (2/4), Moffa 6 (0/2, 2/6), Rossi 5 (1/1, 1/1), Rivali, Riva, Alviti, Bedetti NE.

TIGERS CESENA: Dell’Agnello 14 (5/7, 1/2), Terenzi 14 (3/6, 2/4), Chiappelli 12 (3/5, 2/3), Borsato 7 (2/6, 1/4), Trapani 5 (1/3, 0/2), Marini 4 (2/4), Battisti 3 (0/3, 1/3), Dagnello (0/1, 0/1), Alessandrini, Tedeschi. All. Di Lorenzo, Belletti.

CRONACA E COMMENTO
Archiviate le sfide di Supercoppa, inizia finalmente il campionato, slittato di una settimana rispetto al calendario inizialmente previsto e con una nuova formula, che ha ridotto il numero di partite da 30 a 22.

RivieraBanca Basket Rimini comincia ospitando al Flaminio (a porte chiuse) i Tigers Cesena, già affrontati e superati in Supercoppa (79-75). Si torna a giocare con i due punti in palio dopo oltre nove mesi: nell’ultima partita i biancorossi furono sconfitti a Giulianova, eravamo a febbraio 2020.

Il primo starting give della stagione è: Rivali, Mladenov, Moffa, Broglia e Rinaldi. L’avvio è tutto di Cesena: Dell’Agnello e triple di Terenzi e Battisti, 0-8 dopo 2’21”. Coach Bernardi vuole parlarci su, time out a -7’18” dalla fine. Ma è ancora il Tigers Terenzi a bruciare la retina dall’arco: 0-11. Simoncelli prende il posto di Moffa. Il primo canestro di RivieraBanca porta la firma di Rinaldi da sotto. Simoncelli realizza la tripla del 5-13, e dopo una palla recuperata Rimini prova a rimontare. Brutta notizia per Cesena: Marini commette il terzo fallo, Simoncelli è preciso dalla lunetta: 7-15. A 4’12” esordio in RBR per Filippo Rossi, che entra al posto di Rivali. Broglia segna allo scadere dei 24″, Mladenov in entrata dopo un rimbalzo da un suo precedente tiro. Cesena però non molla un centimetro: 11-17. A 2’36” è il momento di Crow, mentre Rinaldi fa 2/2. Ancora “Bobby” Mladenov e Rimini si avvicina: 15-17. Coach Di Lorenzo chiama a raccolta i suoi a 2’04”. Mladenov sbaglia la bomba, ma sul contropiede di Dagnello mette a segno una poderosa stoppata. Crow fa 2/2 dalla linea della carità, imitato da Rinaldi, mentre c’è l’esordio di Tito Riva, classe 2002. Si chiude il primo periodo sul 19-20.

Il secondo quarto si apre con Mladenov, Rossi, Simoncelli, Crow e Rinaldi per Rimini. Cesena risponde con Trapani, Chiappelli, Dell’Agnello, Borsato e Dagnello. Mladenov fa 1/2 dalla lunetta, Cesena va a +5 (20-25). Ambrosin rileva Rinaldi e va in lunetta col terzo fallo di Chiappelli. 21-25 a -7’25”. L’impatto di Ambrosin è ottimo: 6 punti a fila per il giovane lungo di Rimini. Simoncelli va dalla media, Crow fa 1/2 poi va a bersaglio dalla lunga distanza e Rimini va in vantaggio per la prima volta: 33-32 a -3’26” dal riposo. Dopo il primo fallo di Rimini coach Bernardi spende time-out a -2’18”. L’attacco di Rimini non è fluido ma la tripla di tabella di Crow e il tiro allo scadere di un efficace Rinaldi regalano il +3 (38-35). Riva entra e si prende cura negli ultimi 14″ di Trapani, la tripla dei Tigers si infrange sul ferro. Si va negli spogliatoi con Rimini avanti 38-35.

In campo in avvio di terzo parziale Mladenov, Crow, Simoncelli, Broglia e Rinaldi. Polpastrelli caldi per Crow: bomba (41-36). Terzo fallo per Simoncelli, quarta lampadina per il cesenate Marini. Mladenov entra, poi Broglia e Simoncelli si scambiano assist al bacio. Rimini è in palla, Cesena si rifugia in un time out (47-36) a -7’15”. Rientra Marini e segna, Crow fa 2/3 e RivieraBanca vola sul +11 (49-38). Broglia è preciso dalla lunetta (50-38), entra Trapani per Battisti nei Tigers. Mladenov, dopo il terzo fallo personale, lascia spazio a Moffa. Cesena ringhia e torna a -8, Crow col bonus va in lunetta e non sbaglia (52-43). Chiappelli risponde da tre (52-45), la gara ora è più intensa. Borsato da tre riapre le danze (52-48), una bella manovra Rinaldi-Rossi manda il giovane riminese in lunetta, dove però fa cilecca. Terenzi riporta i Tigers a -2 (52-50). Simoncelli dalla linea della carità fa 1/2 (53-50). Trapani invece è preciso (53-52). Si prosegue sempre dalla lunetta: Broglia 1/2, Borsato da tre pareggia i conti (54-54), Mladenov regala il vantaggio a RivieraBanca: 56-54 al termine del terzo tempino.

Ultimi 10 minuti. Broglia li apre con la tripla, imitato da Rossi (62-54). Non si segna più e quando lo si fa sono bombe, come quella di Moffa che non mette però il libero aggiuntivo (65-54). Al fallo in attacco di Ambrosin Cesena risponde con un time out a -5’49”. Rimini difende fortissimo e Cesena fa infrazione di 24″, Ambrosin non ne approfitta (passi). Crow ancora da tre e Rimini vola sul +14. Problemi ai liberi anche per Dell’Agnello (1/2), rientra Terenzi. Ambrosin da sotto per il +15 (70-15), Crow sbaglia il contropiede, Cesena ringrazia e segna (70-57). Moffa regala un assist ad Ambrosin, che non sbaglia (72-59), ancora un super Rossi in difesa ruba, Moffa va a bersaglio dall’arco (75-69). A -1’32” Rimini mette le mani sulla vittoria. Rossi entra (77-69), per Crow tripla in transizione (80-69), poi ancora Crow appoggia in contropiede su assist al bacio e subisce anche antisportivo. 83-59, esce il bombardiere RBR (24 punti) e si prende l’applauso e lascia il posto nei secondi finali al giovane Alviti. Finisce 85-59: Rimini si prende gara, due punti e derby.

RivieraBanca Basket Rimini tornerà in campo domenica 6 dicembre alle ore 18:00 presso il “Pala 958 Santero” di Alba per la sfida contro l’Olimpo Basket Alba, seconda giornata di campionato.

IL TABELLINO COMPLETO

Paolo Guiducci