Indietro
menu
Verso il voto a Rimini

Nasce la costituente del centrodestra. Niente candidati imposti

di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 24 nov 2020 09:03
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Collegialità, dialogo, confronto, prospettive, crescita. Queste le parole chiave del centrodestra riminese in vista delle amministrative del prossimo anno a Rimini. Le elencano il vicecoordinatore di Forza Italia Roberto Maggioli e i consiglieri riminesi Nicola Marcello, Gennaro Mauro, Carlo Rufo Spina, Filippo Zilli e Matteo Zoccarato in calce ad un documento nel quale invocano la nascita di “una grande costituente di Centro Destra“. L’obiettivo è quello di coinvolgere i cittadini, le associazioni e le categorie. Tra le righe, alla luce anche delle vicissitudini nelle ultime tornate elettorali, si legge la volontà di evitare fughe in avanti sui nomi e scelte imposte dall’alto. Nella nota, i sei elencano anche le “troppe questioni irrisolte:  “un turismo che arranca, un piano spiaggia mai attuato ed una riqualificazione alberghiera e commerciale necessaria per le sfide del futuro da compiere subito ed in sinergia con la futura amministrazione, un aeroporto che non decolla, una fiera dai grandi numeri ma che finirà sotto il controllo emiliano-bolognese da qui a breve, una viabilità e mobilità da 3° mondo (le rotonde non sono bastate a quanto pare), uno stato di insicurezza continuo nelle vie delle nostre città, un centro storico certamente rinnovato ma sempre più in difficoltà per accessibilità e caratterizzato da una desertificazione commerciale, ecc…“.

La nota a firma congiunta

Il centro destra c’è e suona la carica
Le elezioni amministrative del 2021 si avvicinano, ed il
centro destra di Rimini vuole farsi trovare pronto per l’impegno
elettorale.
Rimini, per affrontare le sfide del futuro, ha necessità di una
alternanza politica amministrativa che superi le ovvietà
programmatiche elaborate anche in questi giorni dagli esponenti
del PD. Siamo consapevoli che ci aspettano anni difficili per
affrontare le conseguenze economiche causate dalla pandemia che
ha devastato famiglie e imprese.
Da qui la volontà di organizzare la grande Costituente di
Centro Destra per discutere programmi, idee, contenuti, sinergie
ed esigenze dei riminesi, attraverso il coinvolgimento di tutte le
sensibilità imprenditoriali, associative, culturali e sociali presenti
sul territorio.
Ai cittadini non interessa assistere alle lotte di potere interne
del Partito Democratico e della sinistra, i riminesi vogliono
risposte alle tante domande e richieste rimaste inascoltate negli
ultimi anni per via di un’amministrazione sorda, cieca e
verticistica, con un solo uomo al comando ed una corte di yes
man.
Troppe questioni irrisolte: un turismo che arranca, un
piano spiaggia mai attuato ed una riqualificazione alberghiera e
commerciale necessaria per le sfide del futuro da compiere subito
ed in sinergia con la futura amministrazione, un aeroporto che
non decolla, una fiera dai grandi numeri ma che finirà sotto il
controllo emiliano-bolognese da qui a breve, una viabilità e
mobilità da 3° mondo (le rotonde non sono bastate a quanto
pare), uno stato di insicurezza continuo nelle vie delle nostre
città, un centro storico certamente rinnovato ma sempre più in
difficoltà per accessibilità e caratterizzato da una desertificazione
commerciale, ecc…
E’ necessario un cambio di rotta, è necessario invertire la
tendenza; per l’elaborazione della nostra proposta politica le parole
chiave sono: Collegialità, Dialogo, Confronto, Prospettive,
Crescita.

A firma congiunta,
Roberto MAGGIOLI
Nicola MARCELLO
Gennaro MAURO
Carlo RUFO SPINA
Filippo ZILLI
Matteo ZOCCARATO

 
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
di Redazione