Indietro
menu
Piantumazioni al via

Giornata Nazionale dell'Albero. Le iniziative nei comuni riminesi

In foto: Coriano
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
sab 21 nov 2020 19:00 ~ ultimo agg. 19:16
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Oggi si è celebrata la Giornata Nazionale dell’Albero, con una partecipazione diffusa in tutti i comuni della provincia di Rimini.

A Rimini è stato l’assessore all’ambiente del Comune di Rimini, Anna Montini, a dare il via questa mattina alla Giornata internazionale dell’albero. Con lei anche il colonnello Aldo Terzi, comandante del Gruppo provinciale Forestali Carabinieri, e i volontari della Guardia Ecologica. Sono stati loro a piantumare i primi dei 3 mila alberi (e oltre 400 arbusti) previsti dal nuovo piano verde del Comune di Rimini, su un’area complessiva di 3,5 ettari.

Sono state tre le aree in cui si sono effettuate le prime piantumazioni, che proseguiranno poi nelle settimane successive, per un totale di 1,5 ettari a cui ne seguiranno nei mesi successivi altri 2. La prima area è quella del bosco urbano della Gaiofana; il risultato finale sarà la piantumazione di ben 700 alberi e 400 arbusti tra Aceri, Carpini, Frassini e Ontani, grazie ai finanziamenti della Regione Emilia Romagna. La seconda, il parco Marcovaldo di Viserba, vicino alla nuova area di sgambamento cani, in cui si realizzerà una nuova area verde di 30 alberi. La terza riguarda la via Circonvallazione ovest (zona I Malatesta), in cui sarà realizzata un’area verde con le alberature, circa 600, messe a disposizione dalla Regione.

A Santarcangelo la piantumazione di un orniello ha celebrato anche la chiusura deI lavori per rendere il parco di via del Biancospino un’area verde inclusiva e accessibile a tutti.

A Misano è stato dato il via alla piantumazione delle alberature che il Comune ha ottenuto nell’ambito dell’iniziativa regionale ‘Mettiamo Radici per il Futuro’. Una settantina le piante destinate a creare un polmone verde a Scacciano, nel parco su Via dei Medici, e a Misano Monte.  Le varietà utilizzate vanno dal carpino, bianco e nero, all’ontano e alla quercia, tutte piante autoctone che ben si adattano al territorio. La messa a dimora degli alberi è già a buon punto.

Proprio nel parco di Scacciano, in mattinata, si è tenuta una cerimonia alla presenza del sindaco Fabrizio Piccioni, dell’assessore all’ambiente Nicola Schivardi, dell’assessore ai lavori pubblici Marco Ubaldini, e del Comandante Provinciale dei Carabinieri Forestali Aldo Terzi, nel corso della quale, oltre a piantare alcuni esemplari, si è ricordato l’impegno di Misano Adriatico per la qualità ambientale.

Dopo Scacciano ci si è spostati in Via Salvo d’Acquisto, dove era presente anche il Comandante della stazione dei Carabinieri di Misano Nicola Travaglino, per visionare i lavori appena ultimati di riqualificazione dell’incrocio con via Rossini e di sistemazione del marciapiede di fronte alla Caserma dei Carabinieri. A completamento dei lavori, in settimana, erano stati piantati quattro alberi della specie Ginkgo Biloba.

L’amministrazione comunale di Coriano  ha celebrato  la Giornata Nazionale dell’Albero alla scuola Don Milani a Ospedaletto insieme ad una rappresentanza di insegnanti, alunni, il dirigente scolastico Barbara Cappellini e il corpo delle Guardie Ecologiche. L’assessore Anna Pazzaglia ha illustrato come i lavori di riorganizzazione di tutti i giardini delle 10 scuole del Comune di Coriano, per un importo di 150.000 euro, siano stati iniziati nel 2019 e completati a fine ottobre 2020  con la piantumazione di oltre 1100 piante tra alloro, pittosforo, lauro, ligustro, fotinia, evonimo, cipresso, viburno per creare siepi attorno a tutte le recinzioni.

Questo progetto si è incrociato con la campagna della Regione Emilia Romagna “Mettiamo radici per il futuro” partita a settembre con cui gli enti pubblici e anche privati possono ritirare gratuitamente, attraverso i vivai convenzionati, piante da mettere a dimora. Il Comune di Coriano ha aderito alla campagna con il ritiro di circa 20 alberi di acero campestre, frassino maggiore, orniello, tiglio, paulonia e liquidambar da piantare nei giardini delle scuole.

Saranno oltre 2500 gli alberi che troveranno casa prossimamente a Cattolica. Una piantumazione dai numeri importanti che rientra in più ampie azioni politiche ambientali. Questo dato arriva nella giornata della Festa dell’Albero 2020 (21 Novembre), data in cui l’Amministrazione metterà a dimora 90 nuovi alberi: 1 per ogni nuovo nato nell’ultimo anno. Le nuove piantumazioni verranno effettuate in un’area verde tra il VGS e la scuola media Filippini. Una ulteriore azione in difesa del clima, per la salvaguardia del Pianeta e di chi ci vive. Un’occasione per celebrare gli alberi e il loro indispensabile contributo alla vita abbracciando il progetto “Mettiamo Radici per il Futuro” della Regione Emilia-Romagna. In particolare si sono richiesti e ritirati esemplari di acero campestre (15 alberi), leccio (25), bagolaro (10), quercia (20), pino (10), frassino (10), tramite il vivaio Bilancioni di Bellaria Igea Marina accreditato dalla Regione.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
Un paese giovane

Ritorno dal Senegal

di Andrea Turchini   
di Redazione   
di Redazione