Indietro
menu
Con fondi regionali

Corsie via Sacramora e rastrelliere, nuovi interventi col progetto "Bike to work"

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 6 nov 2020 13:41
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Con una delibera approvata nella seduta del 5 novembre, la Giunta Comunale di Rimiin ha approvato il progetto “Bike to Work”, ovvero la “messa in cantiere d’iniziative sostenibili riguardanti la fase 3 del COVID -19”. Un progetto che viene realizzato con gli incentivi per la mobilità ciclabile, concessi dalla Regione e destinati ad investimenti in questo campo.

L’intervento comprende da un lato la realizzazione di corsie riservate per il trasporto pubblico locale in Via Sacramora, dall’altro prevede l’acquisto e l’installazione di rastrelliere porta biciclette e attrezzature per la sosta delle biciclette idonee a incrementare la sicurezza, da posizionare negli istituti scolastici e nei tratti conclusi del parco del mare.

Il progetto “Bike to Work” è incluso nel Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, il piano strutturale e strategico di lungo periodo, previsto anche dalle direttive europee.

L’intervento è finanziato prevalentemente dalla Regione Emilia Romagna. Con una delibera regionale infatti, dello scorso maggio, è stato stabilito che al Comune di Rimini vengano trasferite risorse regionali per oltre 181 mila euro che rappresentano il 70% dei costi di questi interventi, distribuiti in parte corrente e in parte investimenti. La restante quota del 30% è a carico del Comune. Per la parte corrente il Comune di Rimini ha già destinato le risorse a politiche volte ad agevolare la fruibilità della nuova velostazione/ Bike Park da parte di studenti e lavoratori e, come previsto dal bando regionale, sta lavorando alla erogazione di incentivi per i lavoratori di aziende dotate di mobility manager che si muovono in bici sugli spostamenti casa lavoro.  Per la parte investimenti, oggetto della delibera di giunta di ieri, l’esecuzione dei lavori è affidato alla società in House “Anthea Srl”.

“Siamo concentrati nel promuovere ed incentivare la mobilità sostenibile e in particolare i percorsi casa-lavoro, casa-scuola – sottolinea Roberta  Frisoni, Ass.re alla Mobilità – un impegno che l’Amministrazione comunale sta mettendo in campo da tempo e non solo in questa fase di ripresa dall’emergenza sanitaria”. “Con le risorse messe a disposizione da questo bando regionale per investimenti sulla mobilità ciclabile abbiamo deciso di affrontare, oltre ad interventi di implementazione di percorsi dedicati alla mobilità ciclabile e al trasporto pubblico, anche la necessità di ampliare la dotazione di rastrelliere per la sosta biciclette sia nelle scuole che in altri punti della città altamente frequentati da ciclisti, come i nuovi lungomari.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
di Simona Mulazzani
Interventi del doc Garulli e della sua equipe

La chirurgia riminese eccellenza internazionale

di Redazione
Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
VIDEO
Un paese giovane

Ritorno dal Senegal

di Andrea Turchini