Indietro
menu
Ecco come funziona

Bonus centro storico Rimini. Da mercoledì le domande per i contributi

In foto: il centro storico di Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 13 nov 2020 15:33
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Arriva il bonus centri storici. Da mercoledì 18 novembre, e fino al 14 gennaio, sarà possibile presentare la domanda per accedere ai contributi a fondo perduto dedicati agli esercenti dei centri storici a vocazione turistica. Come quello di Rimini. Il provvedimento, firmato ieri dal direttore delle Entrate, si riferisce all’articolo 59 del Decreto Legislativo 104 dello scorso agosto. Rimini è stata riconosciuta tra le 29 città ad alta vocazione turistica che potranno accedere al contributo. La selezione è stata operata sulla base del rapporto tra presenze turistiche straniere annue e numero di residenti. Davanti a Rimini, solo Venezia, Verbania e Firenze.

Il fondo è destinato ai soggetti che hanno subito un calo del fatturato di almeno un terzo rispetto a quello del 2019, calcolato sulla differenza tra fatturato di giugno 2020 e giugno 2019, per un minimo di mille euro fino ad un massimo di 150mila euro (fonte Sole 24 Ore). Le modalità per presentare la domanda, come nel caso degli altri bonus, è tutta telematica. Dopo l’inserimento della domanda sul sito dell’Agenzie dell’Entrate e – ricevuto il messaggio positivo -la somma di denaro sarà erogata direttamente sul conto corrente del beneficiario comunicato all’atto della compilazione della domanda.

Rimini è fra quelle città che più di altre hanno subito il contraccolpo per il crollo di visitatori internazionali – sottolinea l’assessore alle Attività economiche Jamil Sadegholvaad un fenomeno che ha interessato tutte le città d’arte e che ha lasciato il segno anche sul nostro territorio, che proprio sul mercato straniero poggia una fetta fondamentale della propria economia turistica. La volontà del Governo di prevedere un aiuto mirato, per assicurare risorse capaci di aiutare le nostre realtà turistiche a superare questo momento critico, è molto importante. L’auspicio è che il Governo possa trovare misure di sostegno anche a favore di quelle attività non operanti nei centri storici che hanno anch’esse subito i contraccolpi di una dura crisi economica.

Notizie correlate
di Redazione