Indietro
martedì 27 ottobre 2020
menu
Basket B

Scrimmage RivieraBanca Basket Rimini-Raggisolaris Faenza 70-73

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 3 ott 2020 23:12
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

RivieraBanca Basket Rimini-Raggisolaris Faenza 70-73 (parziali 18-23, 18-21, 15-15, 19-14)

TABELLINO
RIMINI: Rivali 5, Bedetti 6, Rinaldi 10, Crow 7, Moffa 5, Broglia 10, Ambrosin 9, Simoncelli 16, Rossi F. 2, Rossi D. NE, Alviti NE, Riva NE, Mladenov NE. All. Bernardi, Brugè, Middleton.

FAENZA: Testa 12, Anumba 11, Rubbini 11, Marabini, Ballabio 9, Ly-Lee 2, Filippini 13, Iattoni 8, Solaroli 7, Bartolini NE, Petrucci NE, Calabrese NE. All. Serra, Belosi, Tasso.

COMMENTO
Arriva una sconfitta di misura per RivieraBanca nell’ultimo scrimmage della preseason contro i Raggisolaris Faenza, che Rinaldi e compagni ritroveranno domenica 11 ottobre al PalaFlaminio per l’esordio nella Supercoppa Centenario.

Partita di grandissima intensità con continui ribaltamenti di fronte, è stata l’occasione per prendere le misure a Faenza e testare ulteriormente i progressi di questo precampionato. Ancora senza Mladenov e con un Crow affaticato, i biancorossi sono comunque riusciti a contenere la fisicità degli avversari e nel finale non sono riusciti solamente per un soffio a completare la rimonta e vincere il computo totale dei punti.

Sicuramente meglio nel secondo tempo, anche nella prima metà di gara Rimini s’è fatta apprezzare per la tenacia nel contrasto alle iniziative offensive degli ospiti: tutti segnali incoraggianti nella preparazione alla prima sfida ufficiale della stagione.

“Faenza è una squadra molto giovane e fisica, noi forse non eravamo al 100% della brillantezza dopo lo scrimmage tosto contro Cesena – queste le parole di Coach Massimo Bernardi dopo la partita -. Negli ultimi due quarti siamo andati bene e questo mi conforta, siamo nella direzione giusta perché siamo venuti fuori alla distanza. Anche nel primo tempo, dopo una brutta partenza, siamo andati avanti nel punteggio più di una volta poi abbiamo sbagliato alcune scelte e perso palloni da non perdere: purtroppo oltre a Mladenov fuori non potevamo contare sul solito contributo di Crow. Nonostante tutto questo si sono viste delle belle cose, su altre c’è ancora da lavorare però abbiamo capito punti forti e deboli di Faenza quindi sappiamo cosa ci aspetterà domenica prossima: saremo pronti per fare una partita migliore di questa.”

Ufficio Stampa
RivieraBanca Basket Rimini

Notizie correlate
di Redazione   
di Andrea Polazzi