Indietro
menu
2.400 pasti quotidiani

Mense scolastiche, con le nuove modalità 12 nuove assunzioni a Rimini

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 15 ott 2020 12:49 ~ ultimo agg. 12:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Con le nuove modalità del servizio mensa nelle scuole del Comune di Rimini è stato necessario creare squadre di operatori che operano contemporaneamente, occupandosi ognuna di due o tre aule al massimo, tra servizio e pulizia. Con la conseguente assunzione di nuovo personale: a Rimini 12 nuovi dipendenti. Lo riferisce Gemeaz, del Gruppo Elior, che a Rimini gestisce la mensa delle scuole elementari e materne e che ripercorre le tappe del percorso verso la riapertura delle scuole.

Il 10 luglio è stato organizzato il primo degli incontri operativi con Mattia Morolli, assessore ai servizi educativi del comune di Rimini, Gemeaz Elior e il dirigente scolastico. Il 12 agosto, a un mese dalla riapertura delle scuole, un team composto da Gemeaz Elior, dall’assessore Morolli e dal dirigente scolastico Stefanini ha girato tutte le strutture scolastiche riminesi per verificare fattibilità, modalità di esecuzione ed eventuali criticità del servizio mensa. Nell’ottica degli obiettivi prefissati, spiegano da Elior, è stata scartata l’ipotesi del lunch box e si è scelto di intraprendere la strada del pasto al posto che significa 2.400 pasti garantiti ogni giorno e serviti direttamente al banco, utilizzando in alcune scuole anche un unico piatto di porcellana nel rispetto del plastic free, preparato ad hoc per contenere tutte le pietanze. Tutti i costi extra sono stati assorbiti dal comune di Rimini, senza aggravi sulle famiglie.

Notizie correlate
di Redazione   
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Andrea Polazzi   
VIDEO