Indietro
menu
Il punto dell'assessore

Donini: in Regione contagi in 340 scuole ma nessun focolaio

In foto: Raffaele Donini
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 9 ott 2020 19:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nel giorno in cui la Regione segna un aumento di 276 nuovi casi, l’assessore alla salute Raffaele Donini torna a fare il punto della situazione. “Prevalentemente in Regione – spiega – si registrano focolai di tipo famigliare.” Più sporadici invece i casi rilevati nelle realtà produttive (“non legate a settori in particolare” spiega l’assessore) e quelli di rientro dall’estero. Si registrano anche contagi nelle residenze per anziani per lo più rilevati tramite l’attività di screenig. Donini, per sottolineare la tempestività degli interventi, ricorda che il 50% dei positivi scovati in Regione si trova già in isolamento al momento del tampone. Per quanto riguarda le scuole invece sono 340 quelle in Emilia Romagna con almeno un casoma non si registrano focolai” spiega Donini. Complessivamente sono 460 le positività rilevate in Regione nell’ambito scolastico: 400 riguardano gli studenti (prevalentemente delle superiori o universitari) mentre i restanti riguardano il personale docente e non.

Nelle prossime settimane la Regione si concentrerà, annuncia l’assessore, sull’incremento delle attività di tracciamento e test. “Ricordo però – dice l’assessore – che nel clou della pandemia a marzo riuscivamo ad effettuare circa 3mila tamponi al giorno mentre ora siamo mediamente sui 10mila per un totale di 65mila a settimana. A questi si aggiungono oltre 2mila test sierologici giornalieri.

Pubblicato da Regione Emilia-Romagna su Venerdì 9 ottobre 2020