Indietro
menu
a dicembre lavori al via

Corpolò, ecco come sarà la nuova piazza del Tituccio

In foto: il rendering della nuova piazza
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 21 ott 2020 13:10 ~ ultimo agg. 13:10
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Inizieranno entro dicembre i lavori di riqualificazione per la piazza del Tituccio, destinata a trasformarsi da piazza-parcheggio a spazio pubblico a servizio dei residenti e delle attività commerciali e luogo di incontro e socializzazione per chi abita a Corpolò. Il progetto di riqualificazione, approvato ieri dalla Giunta e già esecutivo per un investimento di circa 370mila euro, si sviluppa su cinque interventi: la pedonalizzazione della piazza (garantendo comunque gli attuali accessi carrabili), la posa della nuova pavimentazione, l’incremento delle aree verdi e degli arredi, il rifacimento dell’impianto di illuminazione pubblica e la riqualificazione della Fontanina del Tituccio, simbolo identitario della Piazza di Corpolò da cui prende anche il nome e oggi semplicemente costituita da una colonnina di mattoni.

La fontanina, dalla quale scaturisce un getto continuo di acqua solfurea, è presente da almeno cinquant’anni e prima ancora vi era un pozzo pubblico. La nuova fontana manterrà l’attuale impianto di captazione, mentre sarà completamente riprogettata la parte fuori terra che sarà realizzata con un monolite in pietra bianca di Travertino.

Nel dettaglio la nuova piazza del Tituccio sarà pedonalizzata, garantendo comunque l’accesso carrabile ai residenti e alle attività commerciali per il carico/scarico dei prodotti. Sarà quindi riorganizzata la circolazione, con ingresso sulla strada laterale e uscita dalla Via Baracchi e con l’istituzione di un senso unico nella strada laterale alla piazza, con direzione verso il parcheggio e il collegamento a via Caduti del Soccorso Aereo. La piazza sarà leggermente ampliata verso la strada laterale, per permettere il transito dei pedoni verso il parcheggio e le abitazioni poste sul retro, dove sarà anche realizzata una corsia pedonale protetta con fittoni.

Per quanto riguarda le opere a verde, sul lato della via Marecchiese sarà eseguita un’ampia barriera costituita da cinque aiuole che avranno il compito di proteggere la piazza dal traffico della strada provinciale Marecchiese. Di fronte agli edifici che si affacciano sulla piazza è inoltre prevista la realizzazione di altre quattro aiuole alberate, più una verso la strada laterale. Saranno inoltre messe a dimora tredici alberature tra tigli, peri da fiore, aceri, lagerstroemie e un ciliegio da fiore. Il progetto prevede l’installazione di nuove panchine, portabiciclette, dissuasori per la delimitazione dell’accesso carrabile alla piazza e dei cestini gettarifiuti. L’impianto di pubblica illuminazione sarà potenziato con l’installazione di 16 nuovi punti luce e sarà collocata una tubazione interrata per il passaggio dei cavi elettrici per l’utilizzo in caso di eventi e manifestazioni.

“L’intervento – sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici Jamil Sadegholvaadsi integra con il progetto ‘forese al centro’ che proprio a Corpolò prevede l’installazione di un impianto di videosorveglianza dotato di almeno quattro telecamere a copertura della piazza e del Parco. Una serie di opere dunque in grado di rispondere alle esigenze dei residenti, in termini di accessibilità, sicurezza, qualità urbana”.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Andrea Polazzi