Indietro
menu
chiusura alle 24

Controlli movida. Sadegholvaad: su orari flessibilità, ma non troppa

di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 23 ott 2020 12:39 ~ ultimo agg. 18:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Se qualcuno a mezzanotte dovrà ancora finire la cena non sarà certo buttato fuori dal ristorante ma è anche vero che non si potranno fare entrare clienti a mangiare, ad esempio, alle 23.55“. Lo spiega a Tempo Reale l’assessore alla polizia locale di Rimini Jamil Sadegholvaad parlando dei controlli che scatteranno sul rispetto delle nuove norme del Dpcm che prevedono, tra le altre cose, la chiusura alle 24 per bar, pub e ristoranti, oltre al divieto di assembramento e all’obbligo della mascherina. “Credo che indicativamente alle 23 o poco più potranno entrare gli ultimi avventori per consentire loro di mangiare in un tempo congruo.” “Essere flessibili è un valore ma non se è un modo per violare sistematicamente le regole” – aggiunge l’assessore tornando a chiedere a clienti e ristoratori un comportamento responsabile. Anche perché l’obiettivo condiviso da tutti è quello di cercare di evitare il coprifuoco. “I controlli saranno serrati e faremo di tutto perché il coprifuoco non debba attuarsi” dice l’assessore, ben consapevole comunque del fatto che la decisione finale non dipenderà solo da Rimini. Centro storico e Borgo San Giuliano saranno i luoghi dove prevalentemente si concentreranno le forze dell’ordine. Il comune già nei giorni scorsi aveva emanato una ordinanza per vietare la vendita (e non la somministrazione) di alcol dalle 21 (orario in cui la consumazione è prevista solo al tavolo) anche nei market e nei distributori automatici.

Notizie correlate
di Stefano Rossini   
VIDEO