Indietro
menu
la firma in prefettura

Anche Riccione aderisce al protocollo sulle discoteche sicure

In foto: la sindaca Tosi e il prefetto Forlenza
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 21 ott 2020 19:27
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Anche il sindaco di Riccione ha sottoscritto in prefettura il nuovo “Protocollo d’intesa territoriale in materia di sicurezza delle discoteche” tra le organizzazioni di categoria, la prefettura e i Comuni di Rimini, Riccione, Cattolica, Bellaria Igea Marina, Misano Adriatico, Novafeltria e Santarcangelo.

Con la sottoscrizione del sindaco Renata Tosi si completa, pertanto, il novero dei sindaci firmatari di un Protocollo che, come si ricorderà, è attuativo dell’accordo quadro nazionale tra il Ministero dell’Interno e i rappresentanti delle organizzazioni dei gestori di discoteche e dei servizi di controllo delle attività di intrattenimento e spettacolo.

L’adesione della Perla verde, in considerazione della notorietà nazionale e internazionale dei propri locali da ballo per la capacità di saper anticipare tendenze, riveste particolare rilievo e segna inequivocabilmente la volontà di assumere impegni finalizzati ad offrire maggiore sicurezza a chi intende divertirsi senza rischiare l’incolumità propria e quella di altre persone.

Una attenzione che il Comune di Riccione intende perseguire costantemente, da un lato con la consapevolezza della valenza turistica e finanziaria dei locali di intrattenimento, ma dall’altro con la responsabilità di chi deve salvaguardare la sicurezza di migliaia di persone. Orientare in questa direzione potrebbe voler dire, una volta cessata la fase di emergenza sanitaria, promuovere un diverso approccio culturale ed attivare intese fondate sulla condivisione e sulla corresponsabilità.

Notizie correlate
di Redazione