Indietro
menu
I contributi dalla Regione

In V Commissione il punto su scuole, impianti sportivi e sostegno post lockdown

In foto: palazzo Garampi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 15 set 2020 15:07 ~ ultimo agg. 15:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La V Commissione consiliare del Comune di Rimini è stata chiamata questa mattina a ratificare alcuni provvedimenti assunti dalla Giunta comunale su scuole, impianti sportivi e centri estivi. La seduta è stata l’occasione per tirare le fila di alcuni degli interventi fatti durante l’estate soprattutto per l’emergenza Covid

Sul capitolo impianti sportivi si è registrata una delle variazioni di bilancio più consistenti, pari a quasi 1,8 milioni (di cui circa 765mila finanziati da Anthea) per lavori di manutenzione e di riqualificazione che hanno interessato e stanno tuttora proseguendo su oltre una ventina di strutture.

Sul fronte delle scuole, parere positivo anche sulla perizia per la nuova primaria Montessori (97mila euro) e sugli investimenti fatti attraverso risorse ministeriali 467mile per garantire l’avvio in sicurezza e nel pieno rispetto delle normative del nuovo e particolare anno scolastico appena iniziato, quindi per interventi dedicati al personale, all’implementazione dei servizi. È stato inoltre riportato a bilancio il finanziamento ministeriale di 320.000 per centri estivi, dedicati a refezione scolastica e contributi a privati.

La V Commissione ha anche ratificato una variazione per l’utilizzo dei contributi provenienti dalla Regione per andare incontro alle esigenze delle famiglie alla luce delle difficoltà emerse dopo il lockdown, tra cui: 292mila euro a sostegno della locazione, 955mila euro per il fondo alla lotta per la povertà, 52mila euro per il divario digitale, 670mila euro per scuola e arredi.

“Durante l’estate non ci siamo fermati – sottolinea l’assessore al Bilancio Gian Luca Brasini – e siamo riusciti a predisporre quegli interventi che ci hanno consentito di garantire un avvio dell’anno scolastico in piena sicurezza, così come di preparare il terreno per la nuova stagione sportiva, senza dimenticare il sostegno alle fasce più deboli e alle famiglie, a cui in autunno sarà dedicata una serie di interventi mirati”.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini