Indietro
menu
aggressione nella notte

Aizza l'Amstaff contro una pattuglia, carabiniere azzannato al gluteo

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 1 set 2020 15:25 ~ ultimo agg. 19:25
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ieri notte al numero di emergenza 112 sono arrivate diverse segnalazioni che raccontavano di una donna aggressiva, probabilmente ubriaca, che urlava frasi sconclusionate e che teneva al guinzaglio un grosso cane, anche lui piuttosto agitato. Così, intorno all’una e mezza, i carabinieri della Stazione di Rimini Porto sono intervenuta con una pattuglia in via Succi. I militari hanno subito individuato la donna, una 31enne originaria di Milano, già nota alle forze dell’ordine, che sbraitava e gridava da sola. Invitata a calmarsi e a mostrare i documenti, l’esagitata ha iniziato a minacciare e insultare i militari.

Rifiutatasi di farsi identificare, la 31enne ha prima sputato ripetutamente contro i due carabinieri, poi ha aizzato il suo Amstaff, che ha morso in un gluteo un militare. Per placare la donna è stato necessario anche l’intervento del 118, mentre per rendere inoffensivo il molosso è servito l’aiuto del personale del “Servizio di custodia cani randagi” di Rimini. Condotta in caserma, la 31enne è stata dichiarata in arresto per lesioni personali, danneggiamento, minaccia, resistenza, violenza ed oltraggio a pubblico ufficiale.

Questa mattina, a seguito dell’udienza di convalida, l’arresto è stato convalidato e alla donna è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria in attesa della prima udienza dibattimentale che si terrà il 21 ottobre. Il cane nel frattempo è stato affidato al personale del canile. Il carabiniere ferito, invece, trasportato in pronto soccorso per medicare la lesione al gluteo, ne avrà per 7 giorni.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini