Indietro
mercoledì 21 ottobre 2020
menu
Al CT Massa Lombarda

Vianello rimonta Passaro e raggiunge la finale del 17° Trofeo Oremplast

In foto: bsh
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 30 ago 2020 10:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Saranno Michele Vianello e lo sloveno-argentino Tomas Lipovsek Puchel a contendersi il 17° Trofeo Oremplast, torneo Open maschile con montepremi di 3.000 euro che manda in scena l’atto conclusivo sui campi del Circolo Tennis Massa Lombarda domenica 30 agosto (la finale è in programma alle ore 18) dopo due settimane avvincenti.

Sui campi di via Fornace di Sopra, dove ha mosso i primi passi con la racchetta in mano Sara Errani, sta dunque difendendo con le unghie e con i denti, a suon di “positivi”, il titolo conquistato dodici mesi fa il ravennate Vianello (2.3): dopo aver estromesso negli ottavi l’argentino Hernan Casanova (2.1, Ata Battisti Trento), numero 362 Atp e seconda forza del tabellone, ed essersi imposto in rimonta nei quarti sul 2.2 livornese Federico Maccari, salvando anche un match point sul 6-5 del secondo set prima di spuntarla per 1-6 7-6 (2) 6-2 dopo quasi tre ore, il 19enne tesserato per lo Sporting Club Sassuolo si è ripetuto in semifinale sul coetaneo Francesco Passaro (2.2), accreditato della sesta testa di serie. Vianello, dimostrando grande tenuta atletica e mentale, dopo esser stato per due volte in vantaggio di un break e aver mancato un set point nel tie-break del primo set (era avanti 4 a 2), ha saputo resistere alla potenza del diritto e del servizio del perugino (a sua volta nei quarti aveva cancellato una palla match all’altro 2001 Matteo Arnaldi, 2.1 del Tc Genova 1893 e terzo favorito del seeding), venendo fuori alla distanza nonostante le fatiche del mattino: 6-7(8) 6-4 6-1 lo score in favore del giocatore che si allena alla Ravenna Tennis Academy, al termine di un confronto di altissimo livello, che non aveva nulla da invidiare a un incontro del tour internazionale per intensità e ritmo degli scambi, come sottolineato dal lungo applauso regalato ai due contendenti dal numeroso pubblico presente (sempre nel rispetto del distanziamento sociale e dei protocolli Covid-19).

È invece arrivato vicinissimo alla finale il 18enne Lorenzo Rottoli (2.3), uno dei protagonisti della recente salvezza in serie A1 conquistata dal team di Massa Lombarda. Dopo un match praticamente perfetto negli ottavi quando ha eliminato in tre set (6-1 4-6 6-4) il 2.1 lombardo Alessandro Bega (Sporting Club Selva Alta Vigevano), numero 353 del ranking mondiale e primo favorito del tabellone, e l’affermazione con un periodico 6-3 su Matteo De Vincentis (2.4, Ct Brindisi), il beniamino di casa ha visto svanire il suo sogno di fronte allo sloveno-argentino Tomas Lipovsek Puchel (2.2, Play Pisana Roma), numero 648 Atp, che nei quarti aveva sconfitto per 7-5 6-2 Lorenzo Bocchi (Ct Albinea), numero 746 del ranking mondiale, al quale il giudice arbitro Roberto Montesi aveva assegnato la quinta testa di serie in una competizione che si conferma tra gli appuntamenti clou del circuito nazionale (ben 53 giocatori di seconda categoria su un totale di 145 iscritti).

Rottoli, sotto gli occhi di Giancarlo Palumbo (responsabile organizzativo del Centro Tecnico di Tirrenia e del Settore Under 18), fatto suo il primo parziale con una striscia di tre game dal 3-3, può rammaricarsi per non aver sfruttato nel secondo set un vantaggio di un break, specie quando è andato a servire sul 5-4 con palle nuove. Ripreso l’avversario sul 6-6, nel tie-break Lorenzo è andato avanti 5 a 1 ma si è bloccato a due punti dal successo, mentre il 27enne nato in Argentina ma con nonni paterni sloveni (best ranking numero 250 Atp nell’aprile 2016), rimasto aggrappato al match con tenacia, trovava la carica per poi dominare il terzo set e spuntarla con il punteggio di 3-6 7-6 (5) 6-0 e meritarsi il pass per la finale di questa “classica” del calendario estivo – quella 2020 è l’edizione numero 27 – grazie alla stretta sinergia con l’azienda di Massa Lombarda della famiglia Pagani, da tempo partner in un progetto sportivo legato al territorio che ha pochi eguali nel panorama della Penisola.

RISULTATI – Semifinali: Tomas Lipovsek Puches (2.2, n.4) b. Lorenzo Rottoli (2.3) 3-6 7-6 (5) 6-0, Michele Vianello (2.3) b., Francesco Passaro (2.2, n.6) 6-7 (8) 6-4 6-1.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione