Indietro
mercoledì 28 ottobre 2020
menu
Rally

Successo di iscrizioni al San Marino Rally. Ecco tutti i protagonisti

In foto: Marchioro e Marchetti (Photo Zini e Simone Calvelli)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 5 minuti
mar 25 ago 2020 09:33
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Siamo oramai a pochi giorni dalla disputa del San Marino Rally edizione numero 48 avente una plurititolarità che abbraccia tutte le specialità del motorsport su terra. Chiaramente la parte principale è protesa verso il Campionato Italiano Rally Terra dove il San Marino Rally è il secondo dei quattro appuntamenti in calendario. In questa manifestazione oltre il nutrito lotto di iscritti si aggiunge una qualità di alto livello con piloti di spicco che rendono difficile fare un pronostico sull’esito della gara.

Tra tutti gli iscritti da citare il pluricampione italiano rally Paolo Andreucci che è anche attualmente il leader provvisorio del Campionato Italiano Rally Terra essendosi aggiudicato il primo appuntamento stagionale del CIRT (Rally Val Tiberina) all’esordio con la Citroen C3 R5, in questa occasione sarà navigato per la prima volta dal Francesco Pinelli. Al pilota garfagnino si aggiunge una lunga serie di forti piloti che punteranno in alto come il Campione Italiano 2013 Umberto Scandola che, tra l’altro si è aggiudicato la gara sammarinese oltre che nel 2013 anche nel 2017 e che utilizzerà la Hyundai i20 NG. Analoga vettura per il pilota locale Daniele Ceccoli, il vincitore della gara nel 2018 e secondo nella scorsa edizione oltre che subito a ridosso del podio nel primo appuntamento 2020 all’esordio con la vettura coreana. Interessante sarà vedere ance Simone Campedelli all’esordio con la VW Polo R5 dopo la bella seconda piazza nel 2018 e analoga posizione al recente Val Tiberina subito a ridosso di Andreucci.

Presente anche il giovane finlandese Raitanen (classe 1994) su Skoda Fabia R5 , che nel 2018 ha già corso al San Marino Rally cogliendo addirittura la quarta posizione assoluta con la Peugeot 208 T16 e che nel 2019 si è alternato alla guida tra la Opel Adam (nell’agguerritissimo Opel Adam Cup in Germania) e la Skoda Fabia R5 nelle gare WRC di Svezia, Finlandia e Portogallo (qui dodicesimo assoluto e 4° nel WRC2). Altro personaggio da seguire il boliviano Bulacia Wilksinson che nonostante la giovanissima età (classe 2000) ha un larga esperienza agonistica e che ha anche solcato le strade del San Marino Rally (edizione 2017) ed ha all’attivo oltre una dozzina di gare nel Campionato del Mondo Rally e che al Rally del Messico di quest’anno (ad ora il terzo appuntamento del Mondiale disputato) ha colto addirittura l’ottava piazza assoluta e la vittoria del WRC3. Da citare anche Nicolò Marchioro sempre protagonista al San Marino Rally (quarto nel 2019 e terzo nel 2018) e che nel 2019 ha colto la terza posizione nel Campionato Italiano Rally Terra anche quest’anno al via con una Skoda Fabia. Analoga vettura per Giacomo Costenaro terzo nel primo appuntamento stagionale e sempre in evidenza nelle gare su terra. Fanari (Skoda) che vorrà rifarsi del Val Tiberina e lo sloveno Novak che sta prendendo sempre più confidenza con la vettura ceca. Da evidenziare la presenza della giovane Tamara Molinaro che punterà all’Under 25 e che per l’occasione, abbandonata la Citroen C3, utilizzerà una Ford Fiesta R5.

Tutti presenti i protagonisti del Campionato Italiano Rally Junior, Mazzocchi, Rosso, Cogni e Vita, che dopo il primo doppio appuntamento di Rally Roma Capitale, sono racchiusi in un punto utilizzando tutti la Ford Fiesta Rally 4. Presenti anche tutti i protagonisti del Campionato Italiano Rally Terra Autostoriche sia del Due Ruote Motrici come Sipsz con la favolosa Lancia Stratos e punteggio pieno in entrambe le gare disputate (Val d’Orcia e Val Tiberina) oltre vincitore del Trofeo Rally Terra 2019, i due sammarinesi Costa (Opel Corsa Gsi) e Pelliccioni (Ford Escort RS) il primo in evidenza al Val Tiberina dopo il ritiro al Val d’Orcia ed il secondo invece con un ottimo risultato al Val Tiberina. Presente, tra gli altri, Turchi con la inusuale Fiat 125, lo spettacolare Muccioli con il suo BMW 320 e Mombelli con la Ford Escort Mk1.

In ottica di Campionato Italiano Rally Terra Autostoriche 4 Ruote motrici Bianchini potrà confermare la sua leadership con la Lancia Delta Integrale. Per chiudere la rassegna dei probabili protagonisti un’occhiata anche agli iscritti alla gara riservata alle vetture Cross Country e relativo Campionato Italiano con il pluricampione italiano e campione in carica Lorenzo Codecà (tra l’altro pilota con licenza sammarinese) su Suzuki Gran Vitara che dovrà vedersela con tutti gli altri protagonisti della precedente gara del 2020 come Mengozzi (Mitsubishi Pajero Pinin), Bordonaro, Ferroni, Luchini, Emanuele, Trivini e tanti altri su Suzuki Gran Vitara. Chiaramente saranno anche altri, oltre i citati che saranno i protagonisti delle manifestazioni messe in piedi dalla FAMS e la lotta oltre che spettacolarità sarà garantita in ogni ordine e grado.

Non resta che aspettare l’inizio delle ostilità che sarà preceduto dalle ricognizioni e verifiche tecniche in programma fin da giovedì prossimo 27 agosto con l’ingresso in Parco Assistenza dei Team presso il parcheggio Multieventi Sport Domus in P.le Giovanni Paolo II a Serravalle di San Marino L’ingresso dei Team è previsto anche dalle ore 07.00 alle ore 09.00 di venerdì 28 agosto con consegna agli equipaggi della documentazione anche per le ricognizioni previste ore 08.00 alle ore 13.00 per quanto riguarda le Prove Speciali di Lunano e Monte Rocca mentre per la nuova di prova denominata Terra di San Marino le ricognizioni sono previste dalle ore 13.00 alle ore 15.00.

A seguire le ricognizioni del tratto riservato allo shake down e dalle ore 15.30 alle ore 18.00 in programma l’effettuazione in località Piandavello. Nello stesso pomeriggio sono previste le verifiche tecniche presso le assistenze delle vetture.

Da qui sabato 29 agosto alle ore 07.30 partirà la prima vettura. Il primo tratto cronometrato sarà all’interno di San Marino e denominato proprio “Terra di San Marino” una prova speciale di Km. 4,74 in programma alle ore 07.57 . Successivamente si disputerà la prova di “Monte Rocca” (ore 09.11) di Km. 11,96 a cui seguirà la classica “Lunano- Piandimeleto” (ore 09.48) di Km. 5,28 e di nuovo la “Terra di San Marino” (ore 11.51), concluso questo quartetto di prove le vetture ritorneranno al quartier generale del Centro Multieventi Sport Domus a Serravalle di San Marino per il Riordino (ingresso ore 11.19 – uscita ore 11.49) ed il Parco Assistenza (ingresso ore 11.49 – uscita ore 12.34). La seconda parte di gara vedrà in sequenza l’impegnativa PS di Monte Rocca (ore 13.54), quella di Lunano-Piandimeleto (ore 14.31) il Riordino a Lunano (ingresso ore 14.45 – uscita ore 15.45) di nuovo Monte Rocca (ore 16.22), Lunano-Piandimeleto (ore 16.59) e l’ultima e decisiva Terra di San Marino (ore 18.02). Atto finale con l’arrivo Centro Multieventi Sport Domus a Serravalle di San Marino alle ore 18.30 dove sarà prevista anche la premiazione dopo aver percorso le nove prove speciali in programma ed un chilometraggio di Km. 65,94 di tratti cronometrati su un percorso globale di Km. 346,08.

Polo centrale della manifestazione sarà, come oramai consuetudine, il funzionale Centro Multieventi Sport Domus a Serravalle di San Marino dove saranno ospitate le principali attività come la Direzione Gara, Segreteria, Sala Classifiche, Sala Stampa oltre ospitare nell’ampio parcheggio il comodo Parco Assistenza.

Un programma quindi molto compatto e con un ritmo incessante per questa edizione rinnovata del San Marino Rally che la FAMS, Federazione Auto Motoristica Sammarinese, ha allestito seguendo le direttive sia governative che quelle condivise con Acisport ed il Presidente della FAMS Paolo Valli ha così sintetizzato l’andamento delle manifestazioni: “Siamo soddisfatti del lavoro svolto e di avere ben quattro titolazioni di Campionato Italiano: il CIRT (Campionato Italiano Rally Terra, il CIRJ (Campionato Italiano Rally Junior), il CIRTS (Campionato Italiano Rally Terra Storico e il CIRC (Campionato Italiano Rally Cross). Il numero degli iscritti e soprattutto la qualità ci ha indicato che la strada intrapresa è stata quella buona. Tutti noi abbiamo lavorato e continuiamo a lavorare per offrire una gara al meglio. Auguro a tutti un buon divertimento e ringrazio fin da ora tutti coloro che hanno e stanno contribuendo al buon esito delle manifestazioni grazie alla loro competenza, professionalità e passione. Un ringraziamento particolare inoltre alla Segreteria di Stato per il Turismo e alla Segreteria di Stato al Lavoro e lo Sport di San Marino oltre che ai comuni interessati di Belforte all’Isauro, Carpegna, Lunano, Mercatello sul Metauro, Piandimeleto e Sant’Angelo in Vado.”

Non resta che attendere l’arrivo dei conduttori e dei team per questa edizione di agosto del San Marino Rally.

Aggiornamenti ed informazioni su www.sanmarinorally.com.

Ufficio Stampa
San Marino Rally

 

Notizie correlate
di Redazione   
Campionato Sammarinese

Cosmos-Virtus 1-2

di Icaro Sport   
FOTO