Indietro
menu
Mille Occhi, tra liti e vandali

Spostano sulla sabbia le sedie del bar e di Deejay on stage. Beccati dalle Guardie

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 19 ago 2020 14:21
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Spostare sedie solo per fare dispetto sembra essere una nuova moda tra i giovanissimi. In due distinte occasioni infatti le Guardie Giurate del progetto Mille Occhi hanno colto sul fatto alcuni gruppi di ragazzini intenti a trovare un nuovo posto alle sedute. La prima volta nella notte tra domenica e lunedì i giovani, quasi per passare il tempo, hanno iniziato a spostare tutte le sedie di un bar dal lungomare alla spiaggia. Mentre mettevano a soqquadro l’esterno del locale, le due Guardie in servizio su piazzale Roma li hanno visti e costretti a rimettere tutto a posto. Stesso copione nella notte appena passata. Stavolta i ragazzini stavano per spostare in spiaggia le sedie posizionale in piazzale Roma per i concerti di Deejay on stage. Identico l’esito, con i giovani vandali costretti a fare marcia indietro.

Nella notte le guardie giurate, in servizio tra viale Ceccarini e viale Dante, sono dovute intervenire con i carabinieri anche per una lite in un bar sul viale. Pare infatti che un gruppo di clienti del locale, tutti con mascherina sul volto, abbia iniziato ad insultare un altro gruppo di turisti che invece la mascherina l’aveva abbassata o non l’aveva affatto. Dagli insulti sono passati alle mani e gli animi si sono calmati solo con l’intervento delle forze dell’ordine.

Il progetto “Mille occhi sulla città”, che ha visto l’attivazione di un servizio di vigilanza integrata con la Polizia Locale, si concluderà il 23 agosto. Dal 24 luglio, quattro agenti delle Guardie giurate particolari, su due auto di pattuglia, hanno monitorato i luoghi nevralgici di Riccione a tutela del patrimonio pubblico e privato ma anche della sicurezza dei turisti e dei cittadini.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
VIDEO