Indietro
menu
Mancano le fondazioni

Serbatoio di Torre Pedrera. Demolizione quasi ultimata

In foto: il serbatoio di Torre Pedrera
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 6 ago 2020 11:15
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo quelli al serbatoio di Miramare, sono in dirittura d’arrivo anche i lavori Hera di demolizione del vecchio serbatoio pensile dell’acquedotto di via Apollonia a Torre Pedrera. La struttura si trova nell’area a ridosso di alcune abitazioni e della oramai storica area di sosta dei giostrai. L’abbattimento è sostanzialmente ultimato: mancano solo le fondazioni.

La demolizione della torre, alta circa 44 metri e con un diametro di 8, è stata effettuata per parti, tagliando il manufatto ‘a pezzi’ poi calati a terra con la gru. La necessità di demolire tale struttura, costruita alla fine degli anni ’50, è dovuta alla complessità e agli elevati costi della manutenzione e al fatto che risulta già da tempo disconnessa dalla rete cittadina di distribuzione dell’acquedotto civile.

Praticamente nullo l’impatto dell’intervento sul contesto urbano: infatti, grazie alle tecniche adottate di taglio e smontaggio delle parti del manufatto e alla cantierizzazione in sicurezza, la produzione di polveri è limitata al minimo e non si verificano blocchi né nei servizi della zona, né sulla sua viabilità stradale, che non ha subito alcuna variazione.