Indietro
menu
Conferenze e 'econuotate'

La natura del mare. Due giorni di iniziative tra Romagna e Marche

In foto: La presidente APS Basta plastica in mare Manuela Fabbri, Assessore regionale Andrea Corsini e Assessore Comune di Cattolica Lucio Filippini (@gasperoni)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 18 ago 2020 19:37 ~ ultimo agg. 19:43
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La natura del mare, Romagna e Marche assieme per un’iniziativa a favore dell’ambiente.

Saranno due giorni dedicati all’ambiente venerdì 21 e sabato 22 agosto. Il primo giorno, alle 21 a Cattolica ci sarà una conferenza sulla dispersione della plastica in mare.
Sabato, l’evento clou: nuotatori da tutta Italia partiranno dal mare di Cattolica per arrivare fino alla spiaggia di Fiorenzuola di Focara.
L’evento è organizzato da Basta Plastica in Mare, Visit Romagna, comune di Cattolica, Museo della Regina e Parco del monte san Bartolo.

La presentazione dell’iniziativa:

L’inizio di un nuovo inizio è l’incipit del bel video realizzato dai giovani dell’associazione per il flashmob A MANI NUDE che nel Solstizio d’Estate 2020 aveva contaminato l’Italia intera con le azioni di 60 gruppi ecologici nati dal basso: di CleanUp Italia, Zero Waste Italia e Europe, etc. L’aps Basta Plastica in Mare ha creato una catena di testimonianze civili, capaci di smuovere all’approccio ecologico nei comportamenti umani, soprattutto in questa fase di emergenza sanitaria ed anche ecologica.

Basta Plastica in mare, partita solamente nel 2018 da Rimini e la Romagna (dove se no?) è ora Network in tutta l’Italia e Visit Romagna con le sue città culturalmente di mare – non sul mare – non può che esserne partner nel proseguimento, interregionale, nazionale e internazionale di queste azioni che superano i confini geografici e politici, poiché la natura non ne ha.

Insieme, grazie alla complicità del gruppo di eco-nuotatori di Enzo Favoino che provengono da tutta l’Italia (ricercatore e opinion maker sulla riduzione della plastica) del Garden di Rimini e dei Master della Repubblica di San Marino: un evento di testimonianza che apre una nuova fase di attenzione e di protezione concreta, pragmatica, efficacie, del mare. Vivendolo.

Ecco perché l’impresa ecologica degli eco-nuotatori: una complicità ancora mai realizzata tra le nostre due regioni, Romagna e Marche. Una città turistica “di confine” Cattolica e un Parco Naturale prezioso per l’ecosistema marino come il Monte San Bartolo con la spiaggia di Fiorenzuola, per l’inizio di un nuovo inizio. Appunto.

Cattolica ha la fortuna di essere in una condizione morfologica tra mare e monte, tra alba e tramonto, davvero originale per tutta la costa romagnola che andrà sempre più valorizzata. “Voglio complimentarmi con gli organizzatori – dice il Sindaco di Cattolica, Mariano Gennari – perché attraverso questa vera e propria impresa culturalmente ecologica riusciranno, ancora una volta, a focalizzare l’attenzione sulla necessità di stili di vita sostenibili e sul bisogno di protezione del nostro mare. L’abbinamento alla tradizionale veleggiata della Mariegola della Romagna e l’incontro di venerdì sera in Piazzetta Majani con Enzo Favoino per iniziativa del nostro Museo La Regina, rafforzerà tra gli ospiti e i cittadini di Cattolica la centralità di questi temi. Oramai da diversi anni la nostra azione amministrativa ha a cuore la sostenibilità ambientale, consapevoli dell’obbligo morale di consegnare un mondo migliore alle future generazioni”.

Per Lucio Filippini, nuovo assessore all’Ambiente: “Cattolica vuole essere sempre più sensibile agli aspetti ambientali ed ecologici attraverso eventi che conducano alla sensibilizzazione e alle azioni pratiche e concrete. Per ciò che riguarda la plastica in mare l’amministrazione di Cattolica si impegna a facilitare il raggiungimento di un accordo tra l’associazione dei miticoltori ed Hera per la gestione delle reti/calze che sono attualmente fonte di maggiore inquinamento soprattutto nella costa di Cattolica.”

L’assessore al Turismo Andrea Corsini: “È importante tenere alta l’attenzione sui temi dello sviluppo sostenibile che deve diventare un tratto fondamentale anche delle politiche turistiche. Il lockdown ha fatto emergere quanto sia fragile e delicato l’ambiente che ci circonda e mi auguro che questa consapevolezza induca tutti a compiere scelte che lo salvaguardino.”

Notizie correlate
di Lucia Renati   
di Simona Mulazzani   
VIDEO