Indietro
menu
Una festa per gli eroi del covid

Il ricordo di Don Alessio: in rianimazione sono stati la mia famiglia

In foto: Don Alessio Alasia
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 22 ago 2020 19:16 ~ ultimo agg. 23 ago 17:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un momento di festa dedicato a chi ha affrontato in prima linea l’emergenza covid. 500 persone (distanziate e tutte con mascherina) hanno partecipato nel pomeriggio alla celebrazione in piazza Unità a Riccione. In prima fila gli operatori sanitari, le forze dell’ordine e il sindaco Tosi. A presiedere la Messa, concelebrata dai sacerdoti delle parrocchie di San Martino e Fontanelle, il Vescovo Lambiasi. A volere fortemente la celebrazione, trasmessa in diretta anche su Icaro Tv, è stato Don Alessio Alasia, il parroco riccionese che ha passato molte settimane in terapia intensiva proprio a causa del virus.

Volevo fare una festa grandissima per chi in questi mesi ha lavorato per la salute e la salvezza di tante persone – ha detto Don Alessio – io dico sempre che a me è toccata la parte migliore perché quando c’era il peggio io dormivo” sorride. “Sono stato accudito in una maniera incredibile quando ero in rianimazione, appena svegliato dal coma, sono stati la mia famiglia e ho anche sentito nostalgia quando me ne sono andato. La loro umanità è andata oltre a camici e mascherine.” ha concluso Don Alessio.

Alcune immagini della piazza e della celebrazione
Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione