Indietro
menu
per motivi di sicurezza

Il questore chiude il Classic Club per 30 giorni

In foto: il Classic Club
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 11 ago 2020 14:21 ~ ultimo agg. 12 ago 15:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un provvedimento severo era nell’aria e questa mattina è arrivato. Il questore di Rimini, Francesco De Cicco, ha disposto sulla base dell’articolo 100 del Tulps la sospensione della licenza per la somministrazione di alimenti e bevande, nonché della licenza ex art. 80 del Tulps, del circolo privato Classic Club di Rimini, per “motivi di sicurezza dei cittadini e al fine di impedire il protrarsi di una situazione di pericolosità sociale“.

Il provvedimento, che prevede la chiusura per 30 giorni, è la conseguenza del ricovero all’ospedale Infermi per overdose di un giovane di 19 anni di Reggio Emilia, da tempo associato al circolo (vedi notizia). L’episodio è avvenuto nel pomeriggio di domenica e il tempestivo intervento degli agenti delle Volanti ha consentito di sequestrare diverse dosi di droga abbandonate sul pavimento della pista da ballo e di accertare la presenza tra i frequentatori del Circolo di un gran numero di persone con precedenti per reati in materia stupefacenti, riferisce la questura.

Sempre la polizia di Stato era intervenuta nei mesi scorsi al Classic, dove aveva arrestato uno spacciatore e sequestrato, in più occasioni, numerosi involucri di droga sia all’interno che all’esterno del locale”. La proposta di applicazione dell’art. 100 del Tulps è stata ampiamente argomentata dal personale della Divisione Amministrativa e Sociale della questura di Rimini, quindi vagliata e poi firmata dal questore. Il provvedimento è stato notificato questa mattina ai gestori del Circolo. Nel frattempo proseguono le indagini della Squadra mobile per risalire allo spacciatore che ha venduto Mdma al turista di 19 anni ricoverato all’Infermi. Le sue condizioni restano gravi, ma non è più in pericolo di vita.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
di Redazione